Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Neonato, mamma e babbo Covid positivi soccorsi dalla Misericordia: "Episodio che richiama alla realtà"

Lo scorso 7 aprile una giovane famiglia ha richiesto l'intervento dei sanitari. Il personale della Misericordia di Arezzo ha raggiunto e prestato aiuto ai tre, tutti positivi al sars cov-2

Foto: GinoPress (tratta dal sito della Misericordia di Arezzo)

La realtà di giorni durissimi ma anche la speranza suscitata dalla forza dirompente che una nuova vita porta con sé. Sentimenti contrastanti quelli provati dagli operatori della Misericordia di Arezzo che, proprio nei scorsi giorni, sono intervenuti per prestare aiuto ad una giovane famiglia - mamma, babbo e figlioletto nato da qualche giorno - Covid positiva. Un soccorso davvero unico e che ha toccato così profondamente l'animo dei soccorritori da spingerli a raccontarlo attraverso le colonne virtuali del loro portale web.

La famiglia, secondo quanto riportato dalla Misericordia, ha richiesto aiuto mercoledì 7 aprile scorso. "Una nostra ambulanza - raccontano - con relativo equipaggio Covid sono stati protagonisti di un soccorso molto speciale". I genitori del piccolo hanno richiesto il supporto dei sanitari a causa di alcune complicanze dettate dall'infezione e, in pochissimo tempo, sono stati raggiunti dal personale della Misericordia che ha fornito loro il supporto necessario.

"La cruda e concreta realtà della situazione più autentica che stiamo vivendo tutti quanti, unitamente alla speranza che sempre sa suscitare una così giovanissima vita - proseguono dalla Misericordia - Questi i due valori più profondi che ravvisiamo nell’episodio che ci è capitato. Nell’immagine si può distinguere la nostra soccorritrice mentre accudisce amorevolmente il bimbo nell’apposita culla studiata apposta per il trasporto in ambulanza verso l’ospedale. L’episodio, pur nella sua singolarità, richiama tutti al senso della realtà: l’infezione da sars cov-2 e la relativa malattia non riguardano affatto solo persone anziane. Ed è così da un pezzo, ormai. Al bimbo e ai suoi genitori facciamo i nostri più cari auguri di riprendersi prontamente come tutto lascia sperare che accadrà, e lo ringraziamo di cuore per l’involontaria testimonianza che ci ha offerto il suo incontro".

Foto: GinoPress (tratta dal sito della Misericordia di Arezzo)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Neonato, mamma e babbo Covid positivi soccorsi dalla Misericordia: "Episodio che richiama alla realtà"

ArezzoNotizie è in caricamento