Neonato lasciato nella notte nell'androne, il babbo al pronto soccorso: "Lo avevamo dimenticato"

Il piccolo ha appena sei mesi e i genitori sono stati ritrovati dagli inquirenti. Tolta temporaneamente la patria potestà

E' stato trovato nell'androne di un palazzo di via Po alle due della notte. Un neonato, di appena sei mesi, è stato notato da due giovanissimi che hanno subito allertato le forze dell'ordine. Il bimbo è stato quindi soccorso dal 118 e  portato all'ospedale San Donato di Arezzo. Solo due ore dopo il padre si sarebbe presentato al pronto soccorso, affermando di averlo dimenticato.

Nella notte dell'Epifania, i due ragazzi, di 18 e 21 anni, hanno intravisto in un angolo riparato dell'androne, adagiato per terra, un ovetto porta bebè. Sorpresi e sconcertato, non hanno perso la calma e hanno chiamto la Polizia. Una pattuglia della squadra volanti, guidata da Mauro Di Milla, è accorsa sul posto. Profondamente colpiti dalla situazione, i poliziotti si sono prodigati: hanno subito chiamato il 118 e poi hanno dato il via ad una serie di lunghi controlli per trovare i genitori. Hanno subito cercato tra i residenti del palazzo. Poi, in contatto con la sala operativa della Polizia, hanno incrociato tutti i dati e hanno contattato tutte le famiglie della zona con un neonato.

Nel frattempo, il piccolino,è stato affidanto ai sanitari del reparto di Pediatria: era in buone condizioni e, nonostante le temperature rigidissime, non aveva riportato conseguenze dell'esposizione al freddo dell'androne.

La telefonata al padre e la corsa al pronto soccorso

Gli agenti della polizia hanno contattato telefonicamente anche una famiglia, di origini sudamericane, che viveva nel palazzo. L'uomo che ha risposto al telefono ha rassicurato gli inquirenti dicendo che il figlio era in casa. Due ore dopo però si è presentato al pronto soccorso, in cerca del neonato e affermando di averlo dimenticato proprio sotto casa. Adesso gli inquirenti stanno indagando su cosa sia accaduto e perché. Nel frattempo è stata temporaneamente tolta la patria potestà. L'informativa è già stata segnalata alla procura per l'apertura di un fascicolo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ultimo aggiornamento ore 12,30

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

  • Malore a scuola: docente trasferita a Siena in codice rosso

  • Tutti i sindaci di Arezzo dal 1946 ad oggi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento