Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca Laterina

Ndrangheta, confiscati beni per 5 milioni a un imprenditore dell'Aretino

A renderlo noto è la stessa Dda che ha coordinato le indagini svolte da carabinieri e Dia di Firenze, Noe, forestale e Ros sempre dei carabinieri e dalla sezione di polizia giudiziaria della procura del capoluogo toscano

Sorveglianza speciale e confisca dei beni per oltre 5 milioni di euro. È quanto disposto dal tribunale di Firenze, su proposta della Dda fiorentina, nei confronti di un imprenditore di origini calabresi e domiciliato nell'Aretino, nel comune di Laterina Pergine Valdarno. Secondo la procura, quest’ultimo, sarebbe “legato alle cosche 'ndranghetiste Gallace di Guardavalle e Grande Aracri di Cutro”. Come detto, nei suoi confronti è stato emesso un decreto di applicazione della misura di prevenzione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza per 4 anni, e di confisca dei beni per oltre 5 milioni di euro. A renderlo noto è la stessa Dda che ha coordinato le indagini svolte da carabinieri e Dia di Firenze, Noe, forestale e Ros sempre dei carabinieri e dalla sezione di polizia giudiziaria della procura del capoluogo toscano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ndrangheta, confiscati beni per 5 milioni a un imprenditore dell'Aretino
ArezzoNotizie è in caricamento