rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca

Green pass, nuove multe al gestore della piscina comunale. Ghinelli: “Se non si adegua, scatta la chiusura”

Stamani c'è stato un altro controllo congiunto di Polizia di Stato, Pisll della Asl e Polizia municipale di Arezzo. Una terza giornata di irregolarità potrebbe far scattare anche la temporanea chiusura del palazzetto del nuoto

DNuovo controllo alla piscina comunale di Arezzo, gestita dal Centro Sport Chimera. Questa mattina, 22 ottobre, operatori della polizia municipale di Arezzo, personale della Polizia di Stato e del Pisll della Asl (Prevenzione, igiene e sicurezza sui luoghi di lavoro) si sono recati nella struttura al piazzale dello stadio e hanno elevato multe da 400 euro al gestore e ad altri presenti per violazioni riguardanti la normativa sul green pass. Il possesso del green pass è diventato infatti obbligatorio dallo scorso agosto per entrare in piscina e i gestori devono adeguarsi, effettuando specifici controlli.

Si tratta del secondo giorno di multe per i gestori della piscina comunale aretina, dopo quello di fine settembre. Nel frattempo ci sono state verifiche a tappeto in tutta la città di Arezzo, in altre strutture dedicate all'attività sportiva, palestre soprattutto, ma non sono emerse altre criticità in relazione alla normativa sul green pass. Il gestore continua a mantenere ferma la sua posizione sul tema del controllo del certificato verde, come spiegato in un'intervista ad Arezzo Notizie.

Quindici giorni fa, inoltre, è arrivata anche la multa per la piscina di Foiano della Chiana: il gestore è lo stesso. È plausibile che le verifiche sul controllo del green pass continuino, una terza giornata di irregolarità potrebbe far scattare anche la temporanea chiusura del palazzetto del nuoto di Arezzo.

E sull’episodio è intervenuto anche il sindaco di Arezzo, Alessandro Ghinelli.

“Come ho più volte detto - dice il primo cittadino - siamo in un momento storico dove chi possiede il green pass può fare delle cose rispetto a chi non ce l’ha. Quindi continueremo a controllare dove di nostra competenza per far si che venga rispettata questa legge, in particolar modo in una struttura comunale come la piscina. Siamo già alla seconda sanzione, se il gestore continuerà a non controllare il green pass, saremo costretti a comminare un’ulteriore sanzione e scatterà la chiusura. Saremo intransigenti per il rispetto di tutte le famiglie che portano i loro figli alla piscina comunale e per chi rispetta una legge dello Stato. Chi sceglie di tornare ad una vita normale ha il diritto di farlo. E chi vi si oppone non ha il diritto di esercire una struttura aperta al pubblico”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Green pass, nuove multe al gestore della piscina comunale. Ghinelli: “Se non si adegua, scatta la chiusura”

ArezzoNotizie è in caricamento