Movida "sfrenata" in piazza della Badia. Agente aggredito, i residenti: "Pronto esposto in procura"

Nonostante i controlli della polizia municipale non sono mancati durante il fine settimana episodi di inciviltà e degrado

Esasperati. Così si sentono i residenti di piazza della Badia reduci, ancora una volta, da un altro weekend da dimenticare. La zona, come ormai noto, è diventata uno dei centri più frequentati di una movida che, troppo spesso, sfocia in atteggiamenti di inciviltà e degrado. Urla, schiamazzi, persone che orinano o vomitano davanti a portoni delle abitazioni e un continuo susseguirsi di episodi di ordinaria volgarità che mettono a dura prova chi vive in questo angolo di Arezzo. Un copione che, stando alle testimonianze rese dai residenti, è andato in scena anche questo fine settimana.

Nonostante i controlli delle forze dell’ordine e il rinforzato piano anti Covid concordato con la prefettura di Arezzo, ecco che in via Saffi, via del Saracino, via Cavour e aree limitrofe, non sono mancati momenti poco edificanti. Tra questi c’è anche quanto accaduto ieri sera, sabato 10 ottobre, dove un ispettore della polizia municipale è stato aggredito da un minorenne. Stando sempre alle testimonianze, un gruppetto di ragazzi si trovava in via Cavour. Urla, schiamazzi e niente mascherine. Gli agenti della Municipale si sarebbero avvicinati per eseguire controlli ed invitarli, oltre che a moderare il tono della voce, anche ad indossare correttamente i dispositivi di protezione personale. Da qui sarebbe scoppiato il diverbio sfociato poi in parapiglia con uno degli agenti della municipale finito a terra con lesioni guidicate guaribili in cinque giorni. Per il ragazzo invece è scattata la denuncia per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale.

Un malcostume che danneggia anche chi lavora, come alcuni B&B della zona che, in alcune occasioni, hanno fornito tappi per le orecchie ai propri ospiti. Soltanto qualche settimana fa era stato presentato a prefetto e sindaco un esposto da parte dei residenti, recentemente riunitesi nel comitato Spazi al Centro. “Lunedì - fanno sapere dal comitato - invieremo una nuova lettera al prefetto, al sindaco e alla polizia municipale per chiedere interventi e presto depositeremo anche un esposto in procura”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dpcm 3 dicembre: dal 21 stop a spostamenti tra regioni. Nei giorni rossi si resta nel proprio comune

  • Coronavirus oggi in Toscana: quasi 1.200 nuovi casi e 47 morti

  • Coronavirus, i casi in Toscana scendono sotto quota mille. Calano i decessi

  • Spostamenti, la nuova ordinanza in Toscana. Cosa si potrà fare

  • Guida Michelin 2021: Arezzo c'è, con una conferma. L'elenco dei ristoranti stellati in Toscana

  • Lorenzo, sfibrato dal Covid: "Ero uno sportivo, oggi respiro con fatica". E c'è chi lo insulta su Facebook: "Hai inventato tutto"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento