Cronaca Cortona

Dramma in Macedonia: muore l'imprenditore Riccardo Baracchi

Aveva 64 anni, era proprietario dell'omonima cantina di Cortona ed era titolare assieme alla moglie Silvia Regi Baracchi de Il Falconiere, residenza del circuito Relais & Châteaux e unico ristorante stellato della provincia di Arezzo

Una tragedia si è consumata all'alba di stamani in Macedonia: è morto improvvisamente all'età di 64 anni Riccardo Baracchi, noto imprenditore cortonese. Baracchi si trovava in una zona boschiva del Paese balcanico dopo essere atterrato ieri nella capitale Skopje: era impegnato in una battuta di caccia assieme a un amico, giunto assieme a lui dall'Italia. Un malore gli sarebbe stato fatale, l'imprenditore è stato trovato accasciato a terra dal compagno, privo di sensi. Baracchi era un grande appassionato di caccia, la praticava in Italia e, quando poteva, si recava anche all'estero per cacciare assieme a un gruppo affiatato di amici.

Chi era Riccardo Baracchi

Un dramma improvviso che sconvolge Cortona e l'intera provincia di Arezzo, dove Riccardo Baracchi era personaggio molto conosciuto: era proprietario della cantina Baracchi Winery ed era titolare assieme alla moglie chef Silvia Regi Baracchi e al figlio Benedetto de Il Falconiere di Cortona (zona San Martino di Bocena), residenza a 5 stelle del circuito Relais & Châteaux e unico ristorante stellato dell'Aretino. Grande spirito imprenditoriale, aveva saputo metterlo a frutto nel settore dell'hospitality con successo: oltre al Falconiere, gestiva anche il ristorante La locanda del Molino di Montanare di Cortona e Bottega Baracchi nel centro storico della cittadina della Valdichiana. Non solo, era attivo nelle associazioni di categoria e attualmente ricopriva il ruolo di vice presidente della sezione turismo di Confindustria Toscana Sud.

Da Anthony Hopkins a Frances Meyes di Under the Tuscan Sun

Sorridente, arguto, con la battuta sempre pronta, affabile e dai numerosi interessi: Riccardo Baracchi sapeva intrattenere i suoi ospiti del Falconiere con racconti e aneddoti ed era diventato amico dei tanti vip passati dalla residenza. Tra questi, ad esempio, Anthony Hopkins, che era tornato a Cortona alla fine dello scorso maggio. Oppure l'attrice Tilda Swinton. Tra le visite eccellenti più recenti va ricordata anche quella di Patrick Stewart, il capitano Jan-Luc Picard dell'astronave Enterprise di Star Trek (The next generation). Un'ospite frequente del Falconiere e amica di Riccardo Baracchi è poi Frances Meyes, autrice americana del celebre libro del 1996 (poi diventato un film nel 2003) "Under the Tuscan Sun", ispirato proprio ai soggiorni cortonesi della scrittrice.

Alla moglie Silvia, al figlio Benedetto e a tutti familiari colpiti dalla perdita di Riccardo Baracchi vanno le più sincere condoglianze da parte della redazione di Arezzonotizie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dramma in Macedonia: muore l'imprenditore Riccardo Baracchi

ArezzoNotizie è in caricamento