Un'ala chiusa e la caduta sulle rocce: la tragedia di Lorenzo, il giovane consulente innamorato della montagna

Lorenzo Bruni, aretino, è morto ieri pomeriggio in provincia di Lecco. Lavorava con Deloitte a Milano, si era laureato a Firenze. Aveva 31 anni. Appassionato di volo col parapendio, aveva il brevetto. Sull'accaduto indagano i carabinieri

Immagine tratta da facebook

Si chiamava Lorenzo e aveva 31 anni. Da poco meno di un anno abitava a Milano, ma era nato e cresciuto ad Arezzo. Ieri, in un drammatico incidente in volo con il parapendio, ha perso la vita tra le montagne del Lecchese.

Cade in volo col parapendio: muore giovane aretino

Chi era Lorenzo Bruni

Lorenzo Bruni era un consulente di impresa, lavorava per il colosso Deloitte, nella capitale finanziaria d'Italia. Aveva terminato gli studi accademici nel 2016, dopo aver intrapreso il percorso all'Università di Firenze, Economia, poi la specializzazione in Statistica. Il lavoro lo aveva portato in Lombardia. In precedenza aveva fatto parte di un altro gruppo specializzato in consulenze, Milliman. Fuori dal lavoro, amava la montagna, praticava arrampicate, si allenava in palestra ed era appassionato di parapendio. Aveva preso il brevetto e ieri, in una domenica di inizio estate, aveva deciso di godersi una giornata in volo poco fuori Milano.

La dinamica dell'incidente

Aveva così raggiunto Alpe Giumello, nell'anello di monte Muggio, da cui avrebbe potuto lanciarsi. Alpe Giumello è una nota località di sport d'alta quota: è posta a circa 1.500 metri d'altitudine, è stazione sciistica e luogo di decollo per gli appassionati di deltaplano e parapendio. Un luogo incantato con una vista mozzafiato, tra rilievi, verde e specchi d'acqua sottostanti. Ma una volta in volo - intorno alle 15 - qualcosa è andato storto, una delle ali si sarebbe chiusa e il ragazzo avrebbe perso quota. Una caduta quasi verticale, Lorenzo a quel punto è precipitato per alcune decine di metri, prima di impattare sulle rocce dei monti nei pressi dell'abitato di Vendrogno, in provincia di Lecco.

A marzo un'altra tragedia del cielo: precipita e muore in aliante

I soccorsi e le indagini

Chi ha assistito alla scena, ha avvertito immediatamente i soccorsi. La centrale di pronto intervento ha inviato l'elisoccorso da Sondrio, ma una volta recuperato il corpo, per gli operatori sanitari non c'è stato altro da fare che constatare il decesso del giovane. Sulla dinamica dell'accaduto stanno indagando i carabinieri del comando di Lecco. La salma del trentunenne è stata portata all'ospedale della città lombarda.

Potrebbe interessarti

  • Carta d'identità elettronica obbligatoria: ecco come ottenerla

  • Ragno violino, come riconoscerlo e come difendersi dal morso

  • I 5 errori da evitare quando si arreda casa

  • Come allontanare gli scarafaggi

I più letti della settimana

  • Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

  • Carta d'identità elettronica obbligatoria: ecco come ottenerla

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Va a sbattere contro un muro: soccorso con Pegaso

  • Scontro auto motorino, 15enne trasferito alle Scotte con Pegaso

  • Donna travolta da un'auto, attivato Pegaso

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento