rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Cronaca

"Ciao Martin", il saluto al pasticciere morto in moto e l'attesa per i funerali

L'autorità giudiziaria ha dato il nulla osta: la salma potrà essere riconsegnata ai familiari per l'ultimo addio

"Ciao Martin". Due parole e un video, in cui si vedono le mani di Giuseppe Martin Iannello impiattare con eleganza e maestria un dessert. Così, con una storia sui social l'Osteria del Borro ha ricordato il giovane dipendente morto nella notte tra martedì o mercoledì in un incidente di moto. 

Il ragazzo, originario della Sicilia e residente a San Giustino Valdarno, aveva una grande passione per il suo lavoro. Era pasticciere e si occupava dei piatti che chiudono pranzi e cene. La notizia della sua scomparsa ha colpito molto la comunità valdarnese e nel pomeriggio di ieri la stessa azienda nella quale lavorava ha espresso il proprio cordoglio ai familiari.

ricordo martinNella tarda mattinata di oggi dell'autorità giudiziaria ha dato il nulla osta: la salma potrà essere riconsegnata ai familiari che potranno così pensare all'ultimo saluto. 

Il magistrato non ha ritenuto necessario disporre ulteriori accertamenti sul corpo: le cause della morte sarebbero dunque tutte da ricondurre ai traumi riportati nell'incidente. 

L'incidente

Il dramma è avvenuto nella notte tra martedì e mercoledì. Martin (così tutti chiamavano Iannello) e un amico sono usciti per un giro in moto, ma stavano tardando molto e la compagna di uno dei due si è preoccupata ed ha chiamato i carabinieri. Erano ormai notte fonda. I militari dell'Arma hanno iniziato subito le ricerche coinvolgendo anche i vigili del fuoco di Arezzo. Ieri mattina, alle 9 circa, dopo ore dall'incidente, i due giovani sono stati ritrovati. Erano in un vigneto del Borro. Stando ai rilievi condotti dai carabinieri della compagnia di San Giovanni Valdarno, i due, in sella a una moto Kawasaki di grossa cilindrata, percorrevano la strada principale quando sarebbero usciti dalla carreggiata. 

Le indagini al momento hanno escluso che sia stato coinvolto un secondo mezzo. 

All'arrivo dei soccorsi sarebbe apparso chiaro che il giovane era deceduto da ore. L'amico era invece ferito, non in pericolo di vita, ma confuso e sotto choc. Adesso si trova in ospedale alle Scotte. 

Ultimo aggiornamento ore 15 del 21 settembre 2023

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ciao Martin", il saluto al pasticciere morto in moto e l'attesa per i funerali

ArezzoNotizie è in caricamento