menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Diego portato via da un'onda", l'annuncio del padre e la commozione di Anghiari

Il 33enne originario di Anghiari si trovava a Tenerife e stava passeggiando su un pontile con alcuni amici quando un'onda anomala si è abbattuta sul gruppetto e la forza del mare lo ha trascinato via

"Ieri alle ore 15 è venuto a mancare mio figlio Diego. Portato via dalle onde". Un dolore immenso, stretto in poche parole, quello di Velso Nicchi, che ha annunciato così, con un post Facebook, la drammatica scomparsa del proprio figlio. Una tragedia avvenunta in momento di serenità: una piccola vacanza nella propria casa di Tenerife, alle Canarie,per riprendere fiato alla fine di un anno di lavoro.

A tradire Diego - 33enne di Anghiari ma che da anni viveva e lavorava nell'azienda di famiglia Miercurea Ciuc in Romania - è stato l'amore per il mare e una passeggiata lungo un pontile con alcuni amici. In pochi secondi però è accaduto l'imponderabile: un'onda anomala si è infatti abbattuta sul gruppetto di amici e il 33enne originario di Anghiari è stato "portato via", proprio come ha scritto il padre, dalla forza del mare. 

Travolto da un'onda anomala: così Diego ha perso la vita

Subito è stato dato l'allarme: le ricerche sono partite immediatamente ed è stato anche utilizzato l'elicottero della guardia costiera dell'isola per tentare di salvarlo. Il corpo del giovane però è stato ritrovato senza vita dai soccorritori. Era adagiato sugli scogli, trascinato lì dalla risacca. Inutili i tentativi di rianimazione.

Anche un amico che era sul pontile con lui, un 47enne, è stato travolto dall'onda: lui fortunatamente è riuscito a salvarsi, riportando però la frattura di una gamba.

Ad Anghiari e in Valtiberina Diego era molto conosciuto e aveva tanti amici nonostante da anni vivesse lontano (la sede dell'azienda di import export di tartufi e funghi è a Bologna, ma il giovane lavorava nella sede rumena). Adesso attendono tutti di capire quando la salma potrà rientrare e quando ci sarà l'ultimo saluto. Intanto i ricordi sulla pagina Facebook del giovane si moltiplicano: "Ovunque tu sia..- scrive una ragazza - Ti voglio ricordare, con quella faccia buona e con quel sorrisone enorme.. Sarai sempre nei nostri cuori!!". Un amico rumeno scrive: " Mi dispiace tanto amico, che Dio ti protegga. Un grande e affidabile amico sei stato alla mia famiglia in un momento molto difficile e per questo ti sarò sempre grato, sei stato davvero un uomo buono e mi dispiace per quello che è successo! Condoglianze alla famiglia".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cucina

    I fiocchi di Carnevale

  • Attualità

    100 candeline per nonna Rosa

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento