Cronaca

Tragedia in volo, condannato il pilota che si schiantò contro l'elicottero di Scarpelli

Nel terribile incidente, oltre al pilota Maurizio Scarpelli (che lavorava a Molin Bianco) hanno perso la vita altre sei persone

E' passato poco più di un anno dalla terribile tragedia del Rotour e nei giorni si è concluso con una condannata il processo per la morte di Maurizio Scarpelli e delle sei persone che erano a bordo del suo elicottero. Un pilota francese di 65 anni, Philippe Michel - come scrive Aosta Sera . è stato condannato con giudizio immediato a sei anni e otto mesi per disastro aereo colposo e omicidio colposo plurimo aggravati. 

La tragedia avvenne il 25 gennaio del 2019: l'aereo pilotato dal francese, con a bordo altre due persone, si schiantò contro l'elicottero pilotato da Scarpelli.

Benché vivesse a Reggello, Scarpelli era molto conosciuto e stimato ad Arezzo. Lavorava all'aeroporto di Molin Bianco dove la sua azienda -la Eli-Ghibli Helicopter Services - aveva la sede operativa, e dove si dedicava ad una scuola di volo. La sua morte lasciò sgomenti molti aretini.

Tragedia in volo, Arezzo piange Scarpelli

La tragedia

Era un venerdì pomeriggio e Scarpelli era in volo sul suo elicottero con una guida alpina di 49 anni e 5 turisti quando si verificò la tragica collisione con il velivolo pilotato dal francese. L'impatto avvenne quando i due mezzi erano perpendicolari.  Stando a quanto ricostruito dalla Procura di Aosta, dietro alla tragedia ci sarebbe la mancata comunicazione, da parte del pilota francese, della sua posizione: il velivolo da lui condotto, infatti era entrato all'interno dello spazio aereo italiano senza averne dato nessuna comunicazione. 

Le immagini dei soccorsi:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il processo e la condanna

Il pm Carlo Introvigne aveva chiesto una condanna più pesante: sette anni e due mesi. Il giudice ha optato per una pena più lieve e ha disposto l'intrdizione di Michel (comandante di linea dell’Air France) dalla professioneedia di pilota per cinque anni. Ingenti le provvisionali per il risarcimento dei familiari delle vittime che si sono costituiti parte civile: in totale raggiongono 5 milioni e 150mila euro

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia in volo, condannato il pilota che si schiantò contro l'elicottero di Scarpelli

ArezzoNotizie è in caricamento