rotate-mobile
Cronaca

"Martina voleva vivere", lo sfogo di babbo Bruno. Ipotesi Cassazione, ma tra un anno scatterà la prescrizione

Dagli schermi di Rai Tre, ospite della trasmissione "Chi l'ha visto?" Bruno Rossi, padre della studentessa ligure caduta dal balcone, ha commentato la sentenza e le dichiarazioni degli imputati. Corsa contro il tempo in caso di terzo grado di giudizio

"Martina voleva vivere". Bruno Rossi, il babbo della studentessa ligure morta a Palma di Maiorca, non si stancherà mai di dirlo. Lo ha fatto dopo la sentenza in corte d'Appello, martedì scorso, con la quale i due giovani aretini sono stati assolti "perché il fatto non sussiste". E lo ha ribadito ieri sera durante la puntata di "Chi l'ha visto?" andata in onda su Rai Tre. Bruno e Franca, sempre insieme, sono tornati negli studi romani e ospiti di Federica Sciarelli hanno commentato la decisione del tribunale fiorentino e le dichiarazioni rilasciate dagli imputati.

La sentenza d'appello: "Il fatto non sussiste"

"Per chi l'ha conosciuta - ha ricordato Bruno - era un'espressione di freschezza. Era venuta anche molto bella e faceva della riservatezza il suo modo di vivere. Se si prende il suo Facebook si vede che non c'è una parola fuori posto. Sapeva scrivere, disegnare, andava a nuotare. Aveva avuto solo una delusione d'amore".

Vanneschi: "Dopo l'assoluzione ho pianto. Vicenda che mi ha rovinato"

Ma cosa accadrà adesso? Per il terzo grado di giudizio è necessario che il procuratore generale della Corte d'Appello di Firenze, Luciana Singlitico, impugni la sentenza e faccia ricorso. Prima dovrà leggere le motivazioni, che saranno depositate entro 45 giorni dalla sentenza, dopodiché, fatte le necessarie valutazioni, potrà procedere. Si tratta però di una lotta contro il tempo: anche il reato di tentata violenza sessuale di gruppo presto andrà in prescrizione. Il limite temporale è fissato all'agosto del 2021. Poco più di un anno dunque a disposizione per il giudizio in Cassazione e, in caso di annullamento della sentenza di ieri, per incardinare un altro processo d'appello. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Martina voleva vivere", lo sfogo di babbo Bruno. Ipotesi Cassazione, ma tra un anno scatterà la prescrizione

ArezzoNotizie è in caricamento