Cronaca

Morì in moto nello schianto contro una Focus: "L'automobilista era ubriaco, citata anche l'assicurazione"

Ha preso il via l'udienza preliminare per la morte di Enrico Occhini, il 33enne di Palazzo del Pero che morì l'estate scorsa in un incidente stradale avvenuto alle porte di Arezzo. Sul banco degli imputati, accusato di omicidio stradale, un 30enne che rischia una condanna da 5 a 10 anni di carcere

Enrico Occhini se n'è andato poco meno di un anno fa, mentre viaggiava in sella alla sua Ducati rossa. A strapparlo all'affetto dei suoi familiari, fu un terribile incidente avvenuto lungo la Sr73 nel tardo pomeriggio del 31 luglio scorso. Nei giorni scorsi è iniziata l'udienza preliminare che vede sul banco degli imputati un trentenne di origini albanesi. Su di lui pende un'accusa pesantissima: omicidio stradale. Un reato con aggravanti tali da fargli rischiare una condanna da 5 a 10 anni di carcere. 

"L'uomo - spiega Osvaldo Fratini, difensore delle parti civili insieme al legale Alberti - era recidivo e al momento della tragedia  era in stato di ebbrezza. Ha invaso la corsia opposta proprio mentre il 33enne stava sopraggiungendo e si è avuto l'impatto". 

Lo schianto nei pressi dello svincolo di San Marco

Nella prima udienza, di fronte al giudice Giulia Soldini, i legali di parte civile e la legale della vedova, l'avvocato Marta Tofani, hanno richiesto la citazione del responsabile civile, ovvero le assicurazioni Allianz. Richiesta che è stata accolta dal giudice. Adesso il procedimento andrà avanti: la prossima udienza è fissata per ottobre. 

Il trentenne che era alla guida dell'auto è assistito dall'avvocato Alessandro Mori. 

Il ricordo della sorella: "Enrico, solare e buono con tutti"

La tragedia

La morte di Occhini lasciò sgomenta l'intera città. Il giovane, conosciuto e stimato, ha lasciato la giovane moglie, la figlioletta, i genitori e le sorelle. La tragedia avvenne alle 19,45, alle porte della città. La sua moto si scontrò contro una Ford Focus a bordo della quale c'erano due trentenni. Uno schianto terribile: a nulla valsero i tentativi di salvare il giovane. Le ferite riportate erano troppo gravi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morì in moto nello schianto contro una Focus: "L'automobilista era ubriaco, citata anche l'assicurazione"

ArezzoNotizie è in caricamento