Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Morta a 49 anni, eseguita l'autopsia. Dubbi sul legame tra vaccino e decesso

L'esame è stato eseguito oggi pomeriggio dall'equipe medica del dottor Marco Di Paolo, secondo un'indiscrezione di Teletruria il malore e la morte seguente non sarebbero derivate dalla somministrazione della dose di Moderna

Valentina Bencini, foto tratta da facebook

E' stata eseguita oggi l'autopsia sul corpo di Valentina Bencini, la 49enne originaria di Montevarchi e residente a San Gusmé (in provincia di Siena) che è stata trovata senza vita nella propria casa in circostante non chiare: la morte è sopravvenuta nelle prime ore della mattina del 17 luglio, mentre il giorno precedente la donna aveva ricevuto una dose di vaccino anti Covid Moderna. Così è stata aperta un'inchiesta: per chiarire le circostanze che hanno portato alla morte della donna e comprendere se ci sia stato un legame tra il decesso e la somministrazione. Oggi è stato pertanto eseguito l'esame autoptico dall'equipe medica del dottor Marco di Paolo (tecnico Marco Doretti), sono stati prelevati liquidi biologici: i risultati saranno disponibili tra 60 giorni. Intanto però, Teletruria questa sera ha anticipato che, a seguito dell'esame, non sarebbe stata evidenziata causalità tra dose somministrata e malore che ha portato alla morte della 49enne.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morta a 49 anni, eseguita l'autopsia. Dubbi sul legame tra vaccino e decesso

ArezzoNotizie è in caricamento