Muore durante il parto: la Asl apre un'inchiesta interna. Stabili le condizioni della neonata

Nella giornata di oggi, 15 giugno, verrà eseguito il riscontro diagnostico sul cadavere della 31enne. L'azienda sanitaria ha informato dell'episodio la Regione Toscana e il Ministero della Salute

Immagine di repertorio

Verrà eseguito nella giornata di oggi, lunedì 15 aprile, il riscontro diagnostico sul corpo della 31enne morta durante il parto all'ospedale de La Gruccia. Un evento terribile che si è consumato all'interno del nosocomio valdarnese dove la giovane madre ha perso la vita a causa di un arresto cardiaco. In seguito all’accaduto, l'azienda sanitaria sud est ha avviato un'indagine interna e, contestualmente, informato dei fatti la Regione Toscana e il Ministero della Salute. Al momento, non prefigurandosi alcun reato, non è stata aperta alcuna inchiesta da parte della Procura della Repubblica che potrà scegliere di acquisire le carte dopo l’esecuzione dei riscontri dei medici di medicina legale. Quello successo in Valdarno viene definito "evento sentinella" accezione che viene utilizzata, come riportato dal Ministero della Salute, per definire quegli "episodi avversi di particolare gravità, che causano morte o gravi danni al paziente e che determinano una perdita di fiducia dei cittadini nei confronti del servizio sanitario". La sorveglianza di tali casi è prevista dalle normative del governo clinico e sicurezza delle cure al fine di "prevenire evenienze e per la promozione della sicurezza dei pazienti".

La corsa in ospedale e poi il dramma

La donna, di origini nigeriane, residente a Montevarchi e alla 41esima settimana di gravidanza, si è presentata da sola all'ospedale alle 3 del mattino di domenica 14 giugno. Già madre di due figli, secondo quanto riportato dalla Asl Toscana sud est, era seguita dai servizi ambulatoriali del Valdarno ed aveva manifestato da tempo l’intenzione di avere nuovamente un parto naturale. Poco dopo il ricovero in reparto è iniziato il travaglio e qualche ora dopo il personale medico ha eseguito un taglio cesareo di urgenza. L’arresto cardiaco sarebbe sopraggiunto pochi istanti dopo la nascita della bambina. Inutili i tentativi di rianimazione messi in atto. Per precauzione e in ragione del contesto della nascita, la piccola è stata comunque trasferita alla terapia intensiva neonatale del policlinico Le Scotte di Siena.

Il cordoglio del sindaco di Montevarchi

Una vicenda straziante che non ha tardato a suscitare reazioni e manifestazioni di cordoglio. Tra queste quella del primo cittadino di Montevarchi, Silvia Chiassai Martini.

"Ho appreso la terribile notizia della morte in ospedale di una giovane donna, nostra concittadina, di 31 anni, dopo avere dato alla luce la sua bambina. Una notizia che ci toglie il respiro, ancora di più da donna e da madre, per la drammaticità dell'evento. La nascita dovrebbe essere un momento di gioia e non di dolore. A nome della comunità di Montevarchi esprimo le mie piu sentite condoglianze alla famiglia e agli altri bambini che hanno perso la loro mamma. Un pensiero speciale alla piccina appena nata".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Coronavirus oggi in Toscana: quasi 1.200 nuovi casi e 47 morti

  • Coronavirus, i casi in Toscana scendono sotto quota mille. Calano i decessi

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Spostamenti, la nuova ordinanza in Toscana. Cosa si potrà fare

  • Guida Michelin 2021: Arezzo c'è, con una conferma. L'elenco dei ristoranti stellati in Toscana

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento