Cronaca

Prese a morsi una guardia giurata, ladro di whisky resta in carcere

Pesante condanna in attesa degli altri processi. L'uomo potrebbe avere l'Hiv

Due anni, 6 mesi e 900 euro di multa. Questa la condanna inflitta al ladro seriale che per l'ultima volta ha colpito il 6 febbraio scorso in un supermercato di via Vittorio Veneto tentando di rubare tre bottiglie di whisky. L'uomo in quell'occaisone fu visto e fermato dalla guardia giurata che chiamò le forze dell'ordine a intervenire, ma nel frattempo rimediò un morso dall'uomo che cercava di scappare. Furono i poliziotti ad arrestarlo e a condurlo in questura.

L'uomo, un pakistano con numerosi precedenti di questo tipo, era già stato colpito da foglio di via e dal divieto di dimora in provincia di Arezzo, oltre ad essere stato arrestato in flagranza di reato in altre occasioni nei mesi scorsi.

Proprio per questa lunga serie di reati, l'uomo resta in carcere in attesa degli altri processi, come ha deciso il giudice monocratico Claudio Lara ieri nel patteggiamento di fronte all'accusa rappresentata dal sostituto procuratore Elisabetta Sbragi. In corso di accertamento le indagini sanitarie per avere la conferma o meno di quanto dichiarato dall'uomo, e cioè che sia affetto da Hiv.

Rapina al supermercato di via Veneto: pluripregiudicato arrestato

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prese a morsi una guardia giurata, ladro di whisky resta in carcere

ArezzoNotizie è in caricamento