Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Morì dopo le visite alla Fratta e al San Donato, medici rinviati a giudizio

Due medici sono stati rinviati a giudizio con l'accusa di omicidio colposo. Ieri la decisione del Gup del tribunale di Arezzo Gianni Fruganti in merito al caso della morte di Giancarlo Baldi, deceduto nel 2013 a causa di un aneurisma arrivato dopo...

Due medici sono stati rinviati a giudizio con l'accusa di omicidio colposo. Ieri la decisione del Gup del tribunale di Arezzo Gianni Fruganti in merito al caso della morte di Giancarlo Baldi, deceduto nel 2013 a causa di un aneurisma arrivato dopo due visite nello stesso giorno, una all'ospedale della Fratta e un'altra al San Donato.

I fatti: la vittima residente in Valdichiana accusò un malore durante la notte, venne accompagnato all'ospedale Santa Margherita della Fratta. Fu visitato, gli furono prescritti farmaci e una visita specialistica nel pomeriggio ad Arezzo. A seguito della visita specialistica al San Donato emerse la necessità di un intervento in tempi brevi. Ma un secondo malore non gli lasciò scampo: la sera successiva si sentì male in casa, venne contattato il 118 ma l'uomo morì in ambulanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morì dopo le visite alla Fratta e al San Donato, medici rinviati a giudizio

ArezzoNotizie è in caricamento