Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca

"Molestie sui figli in tenerà età", padre a giudizio

L'uomo, un danese, sarà processato con il rito abbreviato condizionato. Inchiesta partita dal racconto di una figlia più grande

Avrebbe molestato i propri figli e per questo sarà processato con rito abbreviato. La pesante accusa pende su uno straniero, un danese residente in Valdichiana. 

La vicenda è stata rievocata di fronte al Gup Fabio Lombardo che ha concesso il rito abbreviato condizionato all'audizione dell'imputato e all'acquisizione della registrazione di una telefonata con la seconda moglie, madre dei piccoli. E' stato il legale dell'uomo, l'avvocato Marcello Lazzeri, a chiedere il rito abbreviato. L'udienza sarà fissata per i prossimi mesi. 

La vicenda risale al 2015 quando una delle figlie dell'uomo (nata da un precedente matrimonio) racconta alla madre che il padre, all'epoca 55enne avrebbe molestato i fratellini in tenerissima età. 

In una prima fase i bambini non vennero sentiti in incidente probatorio, vista al loro età, ma il giudice per le indagini preliminari, che all'epoca era Piergiorgio Ponticelli, affidò incarichi ad una psicologa e ad assistenti sociali, per capire se ci siano davvero state molestie. La risposta però è negativa. 

Ieri nuova udienza di fronte al gup e la richiesta del legale di procedere con il rito abbreviato. L'uomo si è sempre dichiarato innocente, e la difesa sostiene sia vittima di un difficile divorzio. A suo carico era stato aperto un procedimento anche in Belgio, già chiuso per insussistenza di prove. Secondo la difesa, proprio la telefonata con la madre dei piccoli, scagionerebbe l'uomo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Molestie sui figli in tenerà età", padre a giudizio

ArezzoNotizie è in caricamento