rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Cronaca

Molestie e "palpate" durante il Mengo Festival: 40enne condannato

Pena sospesa per l'uomo accusato di aver palpato le parti intime a una ragazza durante un concerto. Assolto per "l'abbraccio" a un'altra ragazza

È stato condannato a 8 mesi di reclusione, con pena sospesa, il 40enne accusato di aver compito molestie e atti sessuali nei confronti di due ventenni durante una serata del Mengo Festival. L'episodio risale al luglio del 2022 e fece molto scalpore in città. 

Era un venerdì sera e sia l'uomo sia le ragazze (che avevano 18 e 21 anni) erano al Prato per assistere alla kermesse musicale. Stando a quanto ricostruito dagli inquirenti, mentre stavano tutti ballando, l'uomo si sarebbe avvicinato a una delle due e l'avrebbe abbracciata. Poi si sarebbe avvicinato all'amica e l'avrebbe palpeggiata nelle parti intime. Le ragazze reagirono e si rivolsero agli addetti alla sicurezza. Intervenne quindi la polizia che identificò l'uomo e scattò la denuncia. Il 40enne era accusato di molestie (per l'abbraccio alla prima giovane) e di atti sessuali (per quanto raccontato dalla seconda). 

"Palpeggiate nelle parti intime durante il festival", aretino denunciato

Di fronte al giudice per l'udienza preliminare Stefano Cascone, nelle scorse settimane l'uomo - che assistito dall'avvocato Giacomo Chiuchini ha optato per un processo con rito abbreviato - ha raccontato la sua verità. 

Ieri la sentenza: assoluzione per quanto riguarda le molestie e una condanna a otto mesi per gli atti sessuali. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Molestie e "palpate" durante il Mengo Festival: 40enne condannato

ArezzoNotizie è in caricamento