rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Cronaca Cortona

Un minuto di silenzio in Regione per Manuel, morto sul lavoro a 23 anni

Il presidente del consiglio regionale Mazzeo: "Nel nostro Paese si continua a morire di lavoro. Non è accettabile, non è tollerabile. Il lavoro è dignità, è vita. È un'urgenza assoluta"

"Venerdì scorso mentre abbiamo dato l'addio ad Alessandro D'Andrea, una delle vittime della strage sul lavoro alla centrale di Suviana, ci ha raggiunto la notizia della morte di Manuel Cavanna, un ragazzo di Cortona di appena 23 anni, morto a Montepulciano colpito da una barra mentre lavorava a un rimorchio. Nel nostro Paese si continua a morire di lavoro. Non è accettabile, non è tollerabile. Il lavoro è dignità, è vita. È un'urgenza assoluta".

È il messaggio portato dal presidente del Consiglio regionale, Antonio Mazzeo, in apertura dei lavori di oggi dell'assemblea legislativa toscana. L'aula ha osservato un minuto di silenzio in ricordo delle recenti vittime di incidenti sul lavoro, tra cui il meccanico cortonese 23enne, Manuel Cavanna, morto per un colpo al petto di un tubo di ferro. Da ieri due persone sono indagate per omicidio colposo per quanto avvenuto nell'area esterna della ditta di meccanica Elle Emme, nel comune di Montepluciano.

"Questa scia di morte va fermata - è il monito di Mazzeo - come ha sottolineato il vescovo di Arezzo Cortona e Sansepolcro Andrea Migliavacca 'in più di un'occasione, papa Francesco ha indicato come prioritaria la considerazione della responsabilità verso i lavoratori'. Oggi non è solo un minuto di cordoglio, ma un impegno che prendiamo tutti insieme a fare di più per fermare questa strage".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un minuto di silenzio in Regione per Manuel, morto sul lavoro a 23 anni

ArezzoNotizie è in caricamento