Rinchiude la badante in uno stanzino per punizione. 80enne denunciato

L'anziano l’avrebbe accusata di aver simulato una malattia, apostrofandola con epiteti di ogni genere, per poi picchiarla, minacciarla e costringerla con violenza all’interno di una stanza

La badante va in malattia, lascia solo l'anziano e quando torna al lavoro viene rinchiusa in uno stanzino per punizione. L’uomo dovrà ora rispondere di sequestro di persona, violenza privata e minacce nei confronti di una giovane donna residente nel comune di Anghiari. Sono stati i carabinieri di Sansepolcro, al termine di una lunga e complessa attività di indagine avviata lo scorso dicembre, a denunciare un 80enne aretino responsabile, a quanto pare, di aggressione nei confronti della propria badante. 

Secondo la ricostruzione dei militari aretini, tutto sarebbe partito da un diverbio innescatosi tra i due dopo che la donna era rientrata al lavoro al termine di un periodo di malattia. L'anziano dicendosi particolarmente risentito della lunga assenza, l’avrebbe accusata di aver simulato tutto apostrofandola con epiteti di ogni genere. Dalle parole poi è passato ai fatti picchiandola, minacciandola e, infine, costringendola con violenza all’interno di una stanza. "Da qui non ti farò più uscire", le avrebbe detto l'80enne. Superati i primi attimi di paura, la donna è riuscita a fuggire approfittando di un momento di distrazione del suo aggressore. Una volta fuori dall'abitazione si è diretta immediatamente presso la stazione dei Carabinieri di Sansepolcro dove, ancora sconvolta e in lacrime, ha raccontato quanto accadutole.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Da quel momento - fanno sapere i militari biturgensi - è stata avviata un’accurata e minuziosa attività investigativa per ricostruire e verificare il racconto della ragazza avvalendosi anche del supporto d’indagini tecniche.  Dopo aver raccolto precisi elementi di riscontro, abbiamo proceduto con la denuncia dell’anziano signore che dovrà rispondere dei reati di sequestro di persona, violenza privata e minacce".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento