Minaccia di sfigurarla con un bastone. Ex arrestato dopo 10 anni di maltrattamenti e violenze

La vicenda è quella ricostruita dai carabinieri di Sansepolcro che, nella scorsa notte, sono intervenuti dopo che l'uomo si era presentato ubriaco sotto casa della ex compagna

Si è presentato ubriaco fradicio sotto alle finestre di casa della ex e, brandendo un bastone, le ha detto che intendeva rimare lì fino che non si fosse decisa a chiarire alcune questioni del loro rapporto. Sono stati i carabinieri di Sansepolcro a identificare e arrestare un 47enne con l’accusa di atti persecutori, maltrattamenti e lesioni aggravate nei confronti di familiari. La vicenda è stata ricostruita nelle scorse ore dopo che, alle 2 della notte appena trascorsa, i militari biturgensi sono intervenuti in seguito ad una chiamata giunta al 112. Dall’altro capo del telefono una 30enne “estremamente allarmata ha richiesto aiuto poiché il suo ex compagno si era presentato sotto casa sua con un lungo bastone di legno”. Nella descrizione fatta ai carabinieri, la donna ha sostenuto che il suo ex avrebbe preteso di parlarle così da chiarire alcune questioni della loro relazione finita ormai da tempo. Una richiesta che il 47enne avrebbe accompagnato da minacce e continuando a brandire il bastone. Così, in pochi minuti i carabinieri hanno raggiunto casa della 30enne e lì hanno trovato due uomini - l’ex e il patrigno - impegnati in una furibonda zuffa. Il compagno della madre della 30enne infatti, stanco delle insistenti pressioni sulla figlia adottiva, aveva deciso di risolvere la questione cercando di far allontanare l’ex compagno. Ma poco dopo dalle parole i due sono passati ai fatti. I militari sono riusciti a separarli e hanno tolto il bastone al 47enne. “I protagonisti della storia - spiegano i carabinieri di Sansepolcro - sono tutti di nazionalità romena e l’ex coppia ha problemi da tempo. Un motivo quest’ultimo che ha spinto la donna a trasferirsi in Italia dal paese di origine portando con sé il figlio sperando di sfuggire alle grinfie del suo aguzzino che da sempre ha problemi con la giustizia”. Secondo quanto ricostruito dai militari l’uomo, negli anni, si sarebbe reso responsabile di malefatte, insulti e atrocità di ogni tipo nei confronti della ex. Per circa “un decennio - spiegano ancora i carabinieri - aveva messo in atto maltrattamenti, componendo un quadro delittuoso complesso anche fatto di gravi minacce, come quando l’odierno indagato diceva alla donna di provare il desiderio di menomarla e sfigurarla”.

Il 47enne è stato arrestato e sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 che hanno provveduto a prestare cure mediche ai due protagonisti della lotta. “L’uomo - concludono i militari - si era presentato presso l’abitazione della ex compagna dopo alcuni anni di assenza con la chiara intenzione di aggredire con violenza la donna”. Oltre al bastone è stato sequestrato un manganello estensibile trovato addosso all’arrestato. Nella giornata di domani, 4 gennaio, si svolgerà il processo per direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm in arrivo: regioni chiuse e nuova divisione per colori. Cosa cambia per la Toscana

  • Toscana ancora in zona gialla? Si decide. Nuovo Dpcm: massimo 2 ospiti non conviventi in casa

  • Saturimetro: come funziona e quali sono i migliori modelli da acquistare on line

  • Banda dell'Audi bianca, è caccia aperta: le segnalazioni e la foto virale che fa sperare nell'arresto. Ma è un'altra operazione

  • Arrivati i nuovi vaccini Covid: ecco chi può accedere e come prenotarsi. Arezzo al top per somministrazioni

  • "Pettorina finta e Glock in mano, così ho capito che non erano carabinieri". Il vocale che svela i trucchi della banda dell'Audi bianca

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento