rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Cronaca San Giovanni Valdarno

Rientra tardi in casa, fa rumore e i genitori lo rimproverano: 20enne minaccia il babbo con il coltello

E' successo la scorsa notte alle 3 in provincia di Arezzo, necessario l'intervento dei carabinieri. Ristabilita la calma, il genitore non ha sporto denuncia

Ha afferrato un coltello e l'ha puntato contro il padre dopo essere stato rimproverato. E' stato il momento più drammatico dell'episodio avvenuto ieri notte in Valdarno, in una abitazione nei pressi del centro storico di San Giovanni. Un litigio in famiglia per una questione banale, che ha però rischiato di degenerare, tanto da determinare la chiamata ai carabinieri. Per fortuna non ci sono state conseguenze per il genitore, cha ha subito soltanto minacce senza essere aggredito con l'arma bianca.

La ricostruzione dell'accaduto

Erano passate le 3 del mattino nell'abitazione quando nella casa è rientrato il figlio ventenne dopo un'uscita, forse, sopra le righe. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, infatti, il giovane sarebbe rincasato in condizioni non ottimali, decisamente alterato. E per rientrare avrebbe fatto un parecchio rumore. Un ritorno che i genitori, che stavano dormendo, non hanno potuto non notare. Il padre, un uomo di circa 70 anni, avrebbe allora rimproverato il giovane, che, per tutta risposta, sarebbe andato su tutte le furie, inveendogli contro e brandendo, minaccioso, un coltello da cucina. Una lite accesissima consumatasi davanti alla madre. A quel punto il padre, impaurito, ha deciso di chiamare i militari dell'Arma, intervenuti con il nucleo Radiomobile sangiovannese. Una volta ristabilita la calma, il padre ha deciso di non sporgere denuncia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rientra tardi in casa, fa rumore e i genitori lo rimproverano: 20enne minaccia il babbo con il coltello

ArezzoNotizie è in caricamento