rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Cronaca

Minacce a operatori Usca, Giglio: "Situazione critica. Precedenza a sintomatici e non vaccinati"

Segnalati episodi di "aggressività"nei confronti dei professionisti dell'emergenza Covid da parte del direttore della zona distretto: "Stiamo facendo il massimo, ma siamo oberati. Chi ha sintomi o non ha ricevuto il vaccino necessita di più attenzione"

Minacce agli operatori delle Usca di Arezzo, le unità speciali di continuità assistenziali. Gli episodi sono stati denunciati da Evaristo Giglio, direttore della zona distretto di Arezzo della Asl Toscan Sud Est, come riportato ieri sera da Teletruria

Le Usca in questi giorni sono oberate di lavoro - ha spiegato il coordinatore del progetto Usca Alessandro Perrone - che ha aggiunto: "comprendiamo lo stato d'animo delle molte persone in isolamento e noi cerchiamo di fare il possibile". Anche Perrone ha parlato di episodi di "aggressività". La situazione dovrebbe migliorare per le Usca con il coinvolgimento dei miedici di medicina generale "che prenderanno in carico i positivi paucisintomatici o asintomatici", mentre le Usca si concentreranno sui pazienti sintomatici. "E' un momento di grande criticità - ha aggiunto Giglio - purtroppo c'è chi è venuto a minacciare i nostri colleghi", perché spazientito nel non ricevere adeguata attenzione. "Ma le Usca stanno facendo al massimo il loro lavoro - ha concluso Giglio - sono in giro tutto il giorno. In questo momento si stanno focalizzando sui casi più importanti, come le persone con i sintomi e i non vaccinati, che necessitano di maggior attenzione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce a operatori Usca, Giglio: "Situazione critica. Precedenza a sintomatici e non vaccinati"

ArezzoNotizie è in caricamento