Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca Centro Storico

Banda di giovanissimi minaccia e ruba cellulare a un 13enne. Scoperti dalla Polizia: "Bullismo"

L'episodio risale a sabato sera, ma in passato tra la banda di ragazzini e la loro vittima ci sarebbero stati atti prevaricatori e di bullismo

Minacciato da un gruppo di coetanei e derubato del cellulare. Vittima di tre ragazzini di età compresa tra i 13 e i 15 anni è stato un loro coetaneo che sabato sera ha chiesto aiuto alla Polizia.

Gli agenti della Polizia di Stato, nell’ambito dei servizi interforze di contrasto al fenomeno della “malamovida”, coordinati dalla Questura di Arezzo, sono infatti intervenuti nella tarda serata di sabato presso il parco del “Prato” per soccorrere un il 13enne. Sul posto gli agenti hanno subito intercettato gli autori del gesto.

"Dal racconto della vittima, tuttavia - spiega la Questura in una nota -, è emerso un quadro più complesso della vicenda. Vittima e  'branco' si conoscevano già in ambito scolastico e l’episodio non rappresenterebbe un caso isolato ma inquadrabile nell’ambito di una serie di atti prevaricatori e di bullismo". 

A seguito della testimonianza raccolta dagli investigatori e degli accertamenti effettuati è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria il ragazzo più grande - già noto per analoghi episodi di bullismo ai danni di altri coetanei - mentre per gli altri due ragazzi, minori di anni 14, è stata fatta una segnalazione al Tribunale dei Minori. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Banda di giovanissimi minaccia e ruba cellulare a un 13enne. Scoperti dalla Polizia: "Bullismo"

ArezzoNotizie è in caricamento