Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Rame, zinco e alluminio nell'acqua del depuratore: è allarme sversamento industriale

La Procura di Arezzo ha aperto un'inchiesta, attivati i carabinieri del Nucleo ambientale di Firenze. Le indagini scattate dopo le denunce di Nuove Acque. Ci sono più episodi nel mirino degli inquirenti

Immagine di repertorio

Scarichi illegali nelle fognature aretine. Acque industriali, con possibili scarti di lavorazione: ecco l'ipotesi più probabile per l'anomala presenza di metalli rilevata al depuratore di Ponte a Chiani. Nuove Acque, che gestisce la struttura, ha sporto più denunce nell'arco degli ultimi due anni. Il fenomeno non sarebbe isolato: ma si ripeterebbe con frequenza. E la Procura di Arezzo sta indagando, il pm Marco Dioni ha aperto un fascicolo, coordinando il lavoro dei carabinieri del Nucleo operativo ecologico di Firenze.

I valori dei metalli registrati al depuratore di Ponte a Chiani

In una circostanza si sono registrate concentrazioni di rame oltre 3,5 milligrammi, quando il limite è di 0,1 (35 volte superiore) e poi: 3 milligrammi di alluminio (e il limite è 1) e oltre 2 milligrammi di zinco (che non dovrebbe proprio esserci). L'acqua che arriva a Ponte a Chiani dovrebbe essere soltanto quella reflua di civili abitazioni. La presenza in queste concentrazioni di metalli non sarebbe possibile, a meno che qualcuno non versi deliberatamente scarti industriali nelle fognature, in barba alle severissime normative in materia, in spregio all'ambiente e alla salute pubblica. Ed è caccia al responsabile. Ponte a Chiani riceve acque reflue sia da Arezzo che da Civitella, gli investigatori procedono in entrambe le direzioni.

Nuove Acque: "Non ci sono pericoli per l'ambiente"

Un episodio che desta clamore ma Nuove acque rassicura l'utenza: "Adesso non ci sono pericoli: il depuratore di Ponte a Chiani tratta acque domestiche, ma è attrezzato per 'ripulire' anche i metalli. L'acqua, opportunamente depurata, è stata restituita in Natura".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rame, zinco e alluminio nell'acqua del depuratore: è allarme sversamento industriale

ArezzoNotizie è in caricamento