Cronaca

"Operazione antiriciclaggio", Massimo Guasconi indagato si sospende da presidente della Camera di commercio

La guida passa ad Anna Lapini già vice presidente vicaria. Scossone per l'ente camerale di riferimento per tutte le categorie economiche di Arezzo e Siena

Il presidente della Camera di commercio di Arezzo e Siena Massimo Guasconi si è autosospeso dall'incarico dopo che alcune ore fa ha ricevuto un avviso di garanzia. Il suo nome è infatti finito nell'inchiesta "Hidden Partner" curata dalla guardia di finanza della città del Palio che ha messo nel mirino una trama di intrecci che sarebbe mirata al riciclaggio internazionale. Quattrordici i milioni di euro sequestrati e 12 in tutto gli indagati. Al centro dell'operazione una società attiva nel campo dei bar e della ristorazione nelle città di Siena, Firenze e Milano. Ancora da capire il tipo di coinvolgimento di Guasconi e quale reato gli sarebbe contestato dalla Procura. L'indagine è condotta dal Pm Siro De Flammineis che ha individuato a capo di tutto un cittadino di origine del Kazakistan che avrebbe investito in queste prestigiose attività i proventi dello scambio del petrolio della Russia. L'indagato in questione è Igor Bidilo, proprietario del gruppo Scudieri che gestisce tra gli altri, gli storici bar Nannini a Siena e Giubbe Rosse a Firenze.

Oltre a lui, tra gli indagati ci sarebbero altre figure di riferimento del gruppo aziendale che gestiscono le operazioni nel territorio italiano, altri personaggi che hanno orbitato nel territorio senese e il presidente della Camera di Commercio di Siena e Arezzo Guasconi. E' stato lui stesso a inviare una comunicazione alla giunta camerale comunicando la sua autosospensione. Le funzioni di presidente, come stabilisce il regolamento, passano alla vice presidente vicaria Anna Lapini.

La nota ufficiale della Camera di Commercio di Arezzo-Siena

"Questo pomeriggio il presidente della Camera di Commercio Massimo Guasconi ha informato i membri della Giunta camerale ed il segretario generale dell’ente della volontà di autosospendersi dalle funzioni di Presidente in attesa di chiarimenti in merito all’inchiesta "Hidden Partner", dalla  quale comunque non emergono ipotesi di atti contrari ai doveri del proprio ufficio. Conseguentemente, a norma di Statuto, la  vice presidente vicario Anna Maria- Nocentini Lapini da oggi sostituisce il presidente Guasconi. Evidenziando la totale estraneità della Camera di Commercio alle vicende inerenti l’inchiesta, la Giunta camerale conferma la continuità operativa dell’Ente ed il massimo sostegno ad ogni esigenza proveniente dal sistema imprenditoriale aretino e senese."

L'inchiesta

Secondo quanto racconta Firenze Today, "Gli investigatori coordinati dal pm Siro De Flammineis avrebbbero messo nel mirino in particolare due linee di finanziamento giudicate "anomale" (per oltre 11 milioni di euro), veicolate attraverso conti correnti stranieri verso una holding nazionale, all’epoca dei fatti con sede a Siena. Secondo l'accusa, si sarebbero consumati reati fiscali, riconducibili al trattamento contabile riservato ai finanziamenti esteri verso la società senese. Numerosi anche, sempre secondo la procura, presunti episodi di appropriazione indebita da parte degli amministratori della holding senese, oltre a presunti episodi di corruzione commessi da alti funzionari pubblici e il presunto coinvolgimento, in un episodio in cui è contestata la corruzione, di un agente in servizio della polizia municipale di Siena, poi sospeso.

Tra le misure cautelari disposte dal gip su richiesta della procura, un divieto di dimora per un alto funzionario pubblico accusato di corruzione. Numerose le attività di rogatoria all'estero, anche attraverso specifiche interlocuzioni con Eurojust, in diversi stati esteri a vario titolo coinvolti dai flussi documentali e finanziari; tra questi Svizzera, Cipro, Estonia, Lettonia, Francia, Isole Vergini Britanniche, Federazione russa e Austria. Complessivamente, sono state disposte quattro misure coercitive e una interdittiva."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Operazione antiriciclaggio", Massimo Guasconi indagato si sospende da presidente della Camera di commercio

ArezzoNotizie è in caricamento