menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caso Martina Rossi, annullata l'assoluzione: Albertoni e Vanneschi di nuovo a processo

La Corte di Cassazione ha rinviato il procedimento per la morte di Martina Rossi ad un processo che si svolgerà in corte d'Appello a Firenze

Assoluzione annullata. La terza sezione della Corte di Cassazione ha rinviato il procedimento per la morte di Martina Rossi ad un processo che si svolgerà in corte d'Appello a Firenze. Dovranno dunque tornare di fronte al giudice i due aretini, Luca Vanneschi e Alessandro Albertoni, accusati di tentata violenza sessuale di gruppo. Reato che però rischia di andare in prescrizione il prossimo agosto. 

Dopo una camera di consiglio durata alcune ore, i supremi giudici hanno deciso di accogliere le richieste del sostituto procuratore generale Domenico Seccia ed i ricorsi presentati dalla procura generale di Firenze e della parti civili.

In aula, ad assistere alla lettura del dispositivo, come sempre accaduto per ogni udienza, c'erano i genitori di Martina, Bruno Rossi e Franca Murialdo.

"Il primo passo è stato fatto - ha commentato il padre della giovane ai microfoni di Chi l'ha visto? - e adesso dovremo correre per il nuovo processo. Non eravamo più tanto fiduciosi dopo quello che è accaduto a Firenze. Oggi invece ho visto l'attenzione con la quale è stato seguito il caso di Martina e questa fiducia nella giustizia mi è tornata. Ringrazio per l'attenzione e vorrei che il problema della violenza sulle donne venisse risolto, ma so che ci vorrebbe un miracolo"

Il processo d'appello

L'assoluzione risale allo scorso 9 giugno. Quel giorno il tribunale di Firenze, con un colpo di scena, ribaltò il verdetto del tribunale di arezzo assolvendo "perché il fatto non sussiste" Luca Vanneschi e Alessandro Albertoni. I due giovani di Castiglion Fibocchi in primo grado furono condannati a 6 anni di reclusione per tentata violenza sessuale e per aver causato la morte della giovane in conseguenza di un altro delitto: quest'ultimo reato si è poi estinto per intervenuta prescrizione. 

Il commento di Toti

"Tornano sotto processo in appello bis i due ragazzi accusati per la morte di Martina Rossi, la studentessa genovese che ha perso la vita a soli 20 anni dopo essere precipitata da un terrazzo a Palma di Maiorca. Adesso ci auguriamo che venga fatta giustizia al più presto, per Martina e per i suoi genitori che si sono da subito battuti per la verità. A loro va il mio personale abbraccio". E' quanto ha scritto il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti sulla sua pagina Facebook.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Psicodialogando

    Come si trasforma il nostro corpo quando ci innamoriamo

  • Eventi

    Benedetta Torrini vince Sanremo Newtalent

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento