Cronaca

Positivo direttore 118, Ghinelli: "Auguri di pronta guarigione". I sindaci annunciano nuovi casi nell'Aretino, chiusa farmacia

La Asl ufficializza i tamponi positivi fino alla giornata di ieri. Ma oggi ci sono stati altri contagi annunciati dai primi cittadini della provincia. L'augurio di Ghinelli a Massimo Mandò: "Sei una colonna della Asl, rimettiti presto"

Massimo Mandò, direttore del 118 di Area Vasta

I calcoli della Asl Toscana Sud Est confermano oggi il dato aggiornato alla mezzanotte di sabato: 51 contagi in tutto il territorio aretino dall'inizio dell'emergenza Coronavirus. Di questi, 9 sono ricoverati, mentre tutte le altre situazioni non destano particolari preoccupazioni e i contagiati si trovano al loro domicilio. Due sono i minorenni coinvolti. In ospedale ci sono soltanto adulti, da 41 a 92 anni. Si aggiungono a questi i tre contagiati di ieri, tutti del Valdarno (donna 63enne, uomo 67enne e uomo 77enne).

Per quanto riguarda la giornata odierna, un report ufficiale è quello della Regione, che è ancora più indietro nel conteggio (43 casi positivi validati riportati nell'Aretino).

Gli auguri del sindaco Ghinelli a Mandò del 118

Tra gli ultimi casi, risulta contagiato un altro dipendente della sanità pubblica, un dirigente impegnato in prima linea nel contrastare l'emergenza. "Faccio i migliori auguri a Massimo Mandò, direttore del 118 di area vasta Sud Est. Forza, sei una colonna della Asl, rimettiti presto", ha detto il sindaco di Arezzo Ghinelli nella tradizionale videoconferenza di fine giornata. Mandò si trova al proprio domicilio in Valdarno, le sue condizioni sono buone. E la redazione di Arezzo Notizie si unisce all'augurio di pronta guarigione del primo cittadino.

Nuovi contagi a San Giovanni, Cortona e Montevarchi

Tuttavia, anche nella giornata di oggi risultano nuovi contagiati in provincia di Arezzo, il cui dettaglio sarà fornito nella giornata di domani. Alcune anticipazioni provengono dai sindaci dell'Aretino: un caso si registra a Montevarchi, uno ad Arezzo, un altro a San Giovanni Valdarno e altri - come spiegato dal primo cittadino Luciano Meoni - a Cortona. In Valdichiana, a Camucia, è stato anche necessario chiudere una farmacia, ha aggiunto Meoni, probabilmente per un caso interno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Positivo direttore 118, Ghinelli: "Auguri di pronta guarigione". I sindaci annunciano nuovi casi nell'Aretino, chiusa farmacia

ArezzoNotizie è in caricamento