Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Manda sms a luci rosse a una minorenne, rinviato a giudizio

Aveva 63 anni all'epoca dei fatti nel 2013: a distanza di cinque anni è stato rinviato a giudizio per il tentativo di induzione alla prostituzione di una ragazza minorenne. Ad incastrare l'uomo sono una serie di messaggini inviati dapprima...

sms-cellulare-uomo

Aveva 63 anni all'epoca dei fatti nel 2013: a distanza di cinque anni è stato rinviato a giudizio per il tentativo di induzione alla prostituzione di una ragazza minorenne. Ad incastrare l'uomo sono una serie di messaggini inviati dapprima all'utenza di una diciassettenne aretina, poi a quella del padre della giovane. Il materiale è stato successivamente portato all'attenzione della questura di Arezzo ed è scattata un'indagine nei confronti del mandante degli sms. Che avevano contenuti poco equivocabili: richieste di prestazioni sessuali in cambio di denaro o regalini. La ragazza dopo aver ricevuto i primi ha messaggi ha chiesto al 63enne di inviarli ad un altro numero, quello del babbo. Lo spasimante ha acconsentito e così il genitore ha raccolto il materiale necessario per poter sporgere denuncia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manda sms a luci rosse a una minorenne, rinviato a giudizio

ArezzoNotizie è in caricamento