Cronaca

Sbatte la testa per un malore dopo il vaccino. 40enne ricoverato a Siena

Si tratta di un volontario della protezione civile aretina che si era vaccinato da pochi minuti nell'area predisposta fuori dal pronto soccorso di Arezzo. Aveva deciso di trascorrere i 15 minuti post iniezione all'aperto e non nella sala d'attesa

La tenda fuori dal pronto soccorso, immagine di repertorio

Un uomo di 40 anni ha avuto stamani un malore nell’area antistante la zona vaccinale contigua al pronto soccorso dell'ospedale San Donato. Si tratta di un volontario della protezione civile della provincia di Arezzo che si trovava lì perché aveva ricevuto poco prima il richiamo del vaccino Pfizer nella tenda allestita fin dall'inizio della campagna di immunizzazione. La prassi prevede poi che chi ha avuto la somministrazione debba attendere quindici minuti nella sala predisposta proprio per restare in osservazione. Il 40enne aveva preferito trascorrere la fase successiva anziché nella sala d’attesa nello spazio antistante l’area vaccinale all'aperto.
Quando, pochi minuti dopo l'iniziezione, è sopraggiunto il malore, il volontario è caduto a terra e ha battuto la testa. Immediati sono scattati i soccorsi dagli operatori sanitari che lo hanno stabilizzato e effettuato una prima disagnostica d'emergenza all'interno del pronto soccorso dell'ospedale San Donato. Gli esami hanno messo in evidenza un trauma cranico. Il 40enne è stato trasportato proprio per le conseguenze della caduta e della ferita alla testa alle Scotte di Siena. Al momento non è possibile stabilire se ci sia una connessione tra il malore e la somministrazione della seconda dose di Pfizer avvenuta pochi minuti prima.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sbatte la testa per un malore dopo il vaccino. 40enne ricoverato a Siena

ArezzoNotizie è in caricamento