menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Due arresti in due settimane, così il "mago" dei furti nelle auto ha colpito a San Leo, Pionta e Gold Italy

E' stato arrestato domenica scorsa nel parcheggio di Gold Italy: per un soffio non è riuscito a trafugare 20mila euro. Ma era finito in manette già lo scorso 16 ottobre

Due arresti in meno di due settimane. Ma il numero dei colpi imputati al "mago" dei furti nelle auto potrebbe salire. La Polizia di Stato sta indagando per capire se ci siano altri episodi da attribuire all'uomo. Lui, un 30enne di origini tunisine, è stato arrestato domenica scorsa nel parcheggio di Gold Italy: per un soffio non è riuscito a trafugare 20mila euro. Ma era finito in manette già lo scorso 16 ottobre. Quel giorno gli agenti delle Volanti della Polizia accorsero a San Leo in seguito ad una chiamata al 113. 

Il 30enne si aggirava nel parcheggio di fronte alle scuole elementari con oggetti da scasso. Alla vista della Polizia si allontanò in bicicletta, ma gli agenti lo raggiunsero e lo fermarono. Una volta in Questura fornì una falsa identità: dopo accurati controlli gli inquirenti scoprirono che utilizzava vari alias e che alle sue spalle aveva una lunga serie di reati perpetrati in tutto il territorio nazionale.

Sventato furto in auto da 20mila euro 

Domenica, nonostante fosse stato allontanato dal territorio del comune di Arezzo, l'uomo era ancora in città: ha prima messo a segno un colpo al campus del Pionta - alle 9  del mattino - e poche ore dopo è stato trovato mentre rovistava in un'auto di lusso in sosta nel parcheggio di Gold Italy. Fortunatamente non era ancora arrivato al bagagliaio dove erano stati lasciati 20mila euro in contanti da operatori del settore orafo stranieri che con ingenuità pensavano di aver lasciato il denaro in un luogo sicuro.

Arrestato, il 30enne anche in questo caso ha dato generalità false. La pm Laura Taddei ha disposto la misura cautelare in carcere in attesa della convalida dell'arresto. Gli inquirenti sospettano che ci siano almeno altri due colpi a lui imputabili. Le indagini vanno avanti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Toscana zona gialla da quando? Gli scenari

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento