Cronaca

Professionisti della truffa beccati dai carabinieri: scatta la denuncia per madre e figlio

I militari, nella loro opera di ricostruzione dei fatti, hanno sequestrato e bloccato i conti in questione, ponendo fine alle truffe ed al riciclaggio del denaro

I carabinieri della compagnia di Sansepolcro dopo un’attenta attività di indagine hanno identificato e denunciato una donna e suo figlio, entrambi pregiudicati, originari della provincia di Taranto e lì residenti, per i reati di truffa aggravata in concorso e ricettazione. Il ragazzo, 20enne, si occupava di mettere annunci fittizi su siti di compravendita online e dopo avere intascato il denaro, non faceva giungere a destinazione l’articolo scelto dagli acquirenti. La donna invece, classe 1969, aveva il compito di far “sparire” i soldi tramite un complesso sistema di bonifici dilazionati e divisi su più conti informatizzati. Per lo più i due fingevano di mettere in vendita elettrodomestici a prezzi scontatissimi cercando di attirare il maggior numero di interessati.

I militari, nella loro opera di ricostruzione dei fatti, hanno sequestrato e bloccato i conti in questione, ponendo fine alle truffe ed al riciclaggio del denaro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Professionisti della truffa beccati dai carabinieri: scatta la denuncia per madre e figlio

ArezzoNotizie è in caricamento