Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Lorentini (Familiari delle vittime dell'Heysel): "Un pensiero ai feriti nella calca di Torino"

"Quello che è accaduto a Torino con il panico, la folla che scappa, le persone schiacciate e calpestate ha riportato alla mente scene di 32 anni fa, anche se si tratta di due situazioni completamente diverse". Andrea Lorentini, giornalista...

"Quello che è accaduto a Torino con il panico, la folla che scappa, le persone schiacciate e calpestate ha riportato alla mente scene di 32 anni fa, anche se si tratta di due situazioni completamente diverse".

Andrea Lorentini, giornalista aretino e presidente dell'Associazione fra i familiari delle vittime dell'Heysel, perse il padre Roberto - medico all'epoca 31enne - nella strage di Bruxelles, avvenuta il 29 maggio 1985 in occasione della finale di Coppa dei Campioni tra Juventus e Liverpool.

Il nostro pensiero - spiega Andrea Lorentini, come è riportato in una agenzia Ansa - va ai feriti, a chi in queste ore sta vivendo momenti di preoccupazione per i propri familiari e in particolare una preghiera per il bimbo che è in prognosi riservata.

Tra le persone rimaste lievemente ferite a Torino ieri sera ci sono anche alcuni aretini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lorentini (Familiari delle vittime dell'Heysel): "Un pensiero ai feriti nella calca di Torino"

ArezzoNotizie è in caricamento