rotate-mobile
Lunedì, 4 Luglio 2022
Cronaca

L'ombra della 'ndrangheta, sequestrato un albergo in Valtiberina

Sequestrato dai carabinieri di Arezzo un albergo in Valtiberina. Si tratta di un sequestro preventivo di beni, nell'ambito di una operazione anti 'ndrangheta: il provvedimento è stato emesso dal tribunale di Latina nei confronti di soggetti che...

Sequestrato dai carabinieri di Arezzo un albergo in Valtiberina. Si tratta di un sequestro preventivo di beni, nell'ambito di una operazione anti 'ndrangheta: il provvedimento è stato emesso dal tribunale di Latina nei confronti di soggetti che, sostengono gli inquirenti, sono appartenenti al clan Commisso della piana di Gioia Tauro, in provincia di Reggio Calabria.

Il sequestro operato in Valtiberina fa parte di una serie di sequestri preventivi in tutta Italia che trae origine da un'indagine del comando provinciale dei carabinieri di Latina su un traffico internazionale di stupefacenti (dal Sud America all'Italia, passando per l'Olanda) che portò, nel 2015, all'arresto di due fratelli calabresi.

I proventi milionari generati del traffico illecito della droga sarebbero poi stati reinvestiti in una serie di operazioni fittizie, usando teste di legno, a cui sarebbero state intestate società, immobili e conti correnti. Complessivamente i carabinieri hanno stimato il valore dei beni in circa 20 milioni di euro.

In Valtiberina sono stati sequestrati oltre all'albergo, due terreni seminativi, due cortili e due garage, tutti intestati a una stessa società con sede legale a Roma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ombra della 'ndrangheta, sequestrato un albergo in Valtiberina

ArezzoNotizie è in caricamento