Lo sfogo dell'imprenditore del turismo: "Subisco tre truffe al mese. E se denuncio ci rimetto"

"Non ha idea delle truffe che ho subito". Facciamo una stima. "Nell'ultimo mese i casi sono stati tre. Piccole frodi, per carità, ma mi portano all'esasperazione". Massimo è il titolare di un bed & breakfast ad Arezzo, lo porta avanti assieme...

massimo-camera-cafè

"Non ha idea delle truffe che ho subito". Facciamo una stima. "Nell'ultimo mese i casi sono stati tre. Piccole frodi, per carità, ma mi portano all'esasperazione".

Massimo è il titolare di un bed & breakfast ad Arezzo, lo porta avanti assieme alla moglie, Nicoletta. La struttura si chiama "Camera Cafè", nome televisivo e location fortunata (vista panoramica sulla città a due passi dalla stazione), in via Guido Monaco. Al tempo della crisi, la politica di prezzi bassi - abbinata a cortesia e qualità - ha successo, attirando molti clienti e, in misura minore, scrocconi. Alcuni di questi vengono scoperti, altri la fanno franca.

"L'ultimo caso è di Ferragosto - si sfoga Massimo - sono andati via di notte, lasciando il televisore acceso". E perché non denuncia? "Perché non è conveniente. Le racconto questo episodio: portai in tribunale una famiglia per lo stesso motivo, qualche anno fa. Andarono via alla spicciolata. Non saldarono un conto da 225 euro e rischiarono di incendiarmi la cucina, avendo dimenticato un cornetto nel microonde acceso, che fece una fiammata (foto).

camera-cafe-microondeIl processo c'è stato quattro anni dopo i fatti. Non ho ottenuto nessun risarcimento, per farlo avrei dovuto mettere un avvocato. Con quello d'ufficio non ho ottenuto niente. Quindi mi chiedo: cosa denuncio a fare per somme che arrivano a qualche decina di euro? Non sono tutelato".

Ma il caso di truffa più clamoroso ai danni del Camera Cafè risale alla fine della scorsa primavera: protagonista un sedicente dirigente sportivo, che si trovava ad Arezzo per sostenere delle cure. "Un genio - dice Massimo - è stato qui diversi giorni, aveva fatto amicizia con tutto la staff e gli altri clienti. Cordiale, affabile. S'era inventato dettagli della sua vita personale, quasi fosse un attore consumato. Prima di pagare è scappato. Una persona con talento, lo ammetto, piuttosto sprecato a fare il truffatore di bassa lega. Avrebbe qualità per far soldi onestamente".

@MattiaCialini

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Buoni postali fruttiferi, risparmiatore ottiene 9mila euro in più di interessi. Il caso spiegato dall'avvocato Bufalini

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Trovato morto sotto la doccia

  • Resta chiuso l'America Graffiti. Lavoratori in ansia

  • Mamma e figlia di 3 anni inseguite e minacciate per via di un parcheggio: "Siamo dovute correre dentro l'asilo"

  • Fa il pieno ma non riesce a pagare con la carta. Dice al benzinaio: "Stai sereno", poi scappa

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento