menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

17enne litiga col padre e chiama il 112: "Correte ha una pistola". 49enne arrestato

A rispondere all'appello della giovane sono stati gli agenti della Volante di Arezzo i quali hanno trovato anche 1,5 chili di marijuana nascosti insieme ad una baionetta non denunciata

“Aiutatemi mio padre ha una pistola”. La richiesta di aiuto è quella che una 17enne ha lanciato al numero unico di emergenza 112 nella serata di ieri. Un appello accorato giunto alle 22,30 circa. A rispondere sono stati i poliziotti della Volante di Arezzo i quali, a termine di un'indagine lampo, hanno arrestato il padre della ragazza: C.E. 49enne pregiudicato e gravato dal avviso orale emesso dal questore di Arezzo.

Ma cosa è successo la scorsa notte? Secondo quanto ricostruito dagli agenti dell’ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico, alla base della vicenda ci sarebbe la forte gelosia dell’uomo nei confronti della figlia la quale, a sua volta, aveva intrapreso una relazione sentimentale con un coetaneo poco gradito al padre. Ieri sera, dopo l’ennesima animata discussione col babbo, la 17enne ha deciso di rivolgersi al 112. “La preoccupazione della ragazza - spiegano dalla questura - scaturiva soprattutto dal fatto che il padre, dopo il litigio, si era diretto verso un ripostiglio collocato nel giardino dietro l’abitazione e prendeva un oggetto rassomigliante ad una pistola”. Stando al racconto della giovane, dopo aver recuperato l’arma l’uomo l’avrebbe nascosta nella cintura. Una scena così terribile da convincerla ad allontanarsi da casa e chiedere aiuto. Poco dopo le Volanti della polizia hanno raggiunto l’abitazione. Qui hanno trovato il padre e avviato un’accurata perquisizione dell’edificio. “In seguito ad una meticolosa ricerca - fanno sapere dalla questura - estremamente difficoltosa per la vastità del luogo e la cospicua presenza di attrezzi da lavoro, sono state trovate varie parti di una pistola a tamburo, non registrata e priva di matricola, nascoste in più punti della casa e del capanno esterno”. Nella stessa circostanza sono stati scovati anche due grossi involucri in cellophane contenenti circa 1,5 chili di marijuana oltre ad una baionetta che, per le sue caratteristiche, è soggetta ad obbligo di denuncia. Per queste ragioni i poliziotti hanno arrestato il 49enne il quale si trova presso il carcere di Arezzo a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento