Cronaca

Lite furibonda fuori dal locale. Minacce, pugni e poi salta fuori una pistola

Nella rissa sono rimaste ferite due persone che, trasportate al pronto soccorso dell’ospedale San Donato

La discussione è comuniciata per futili motivi ed è finita con due persone ferite, una pistola spuntata dal nulla e puntata contro uno dei presenti.
Sono in tutto quattro le persone denunciate dai carabinieri di Arezzo che, stando a quanto accertato, si sarebbero resi responsabili di una rocambolesca rissa in via Cavour.
L'episodio si è verificato lo scorso 31 ottobre davanti ad uno dei locali presenti nella strada del centro cittadino. Qui un 20enne ed un 50enne, italiani, e un 16enne ed un 29enne, albanesi, hanno scatenato un vero e proprio parapiglia.

"I militari, allertati da alcune persone che avevano assistito alla rissa, hanno accertato la presenza e il coinvolgimento diretto di quattro persone, le quali pochi minuti prima si erano affrontate con calci e pugni per futili motivi, tra cui anche il titolare del locale stesso. La contesa era poi proseguita all’interno dell’esercizio pubblico, dove due dei denunciati si minacciavano a vicenda, uno dei due albanesi con delle forbici e il titolare del locale con una pistola legalmente detenuta".

Nella rissa sono rimaste ferite due persone che, trasportate al pronto soccorso dell’ospedale San Donato, sono state visitate e giudicate guaribili in pochi giorni visto che hanno riportato lievi lesioni al volto.

Oltre alla denuncia per rissa, per cui dovranno rispondere tutti e quattro i partecipanti, i due che hanno proseguito la lite all’interno del locale sono stati denunciati per minacce aggravate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite furibonda fuori dal locale. Minacce, pugni e poi salta fuori una pistola

ArezzoNotizie è in caricamento