Litigano per l'affitto e gli si scaglia contro con un coltello: tragedia sfiorata

L'episodio si è verificato ieri sera all'interno di un esercizio commerciale gestito da un 63enne che, a quanto pare, sarebbe stato aggredito da un uomo di 49 anni

Ad un certo punto lui sarebbe tornato all’interno del negozio brandendo un coltello e, in un lampo, si sarebbe avventato contro l’avversario.
Tragedia sfiorata ieri sera a Soci dove, all’interno di un negozio, si è consumata un’aggressione che ha visto come protagonisti un 63enne e un 49enne, entrambi di origini indiane. A sedare gli animi e riportate la situazione alla normalità sono stati i carabinieri della compagnia di Bibbiena che sono intervenuti sul posto.

Secondo la ricostruzione dei fatti eseguita dai militari, ieri sera sabato 25 gennaio, il 49enne si sarebbe diretto verso il negozio del connazionale per discutere alcune questioni riguardanti l’affitto di certi locali della zona. I due avrebbero avviato un confronto discussione presto trasformatosi in un’accesa lite e, ad un certo punto, il 49enne sarebbe uscito dal locale per poi rientrarvi con in mano un coltello da cucina recuperato, sembrerebbe, all’interno di un alimentari lì vicino. Qualche istante più tardi si sarebbe avventato contro il 63enne riuscendo a ferirlo ad un braccio. Un gesto impulsivo seguito dall’immediata telefonata al 112 da parte dell’aggressore. 

Sul posto si sono precipitati gli uomini dell’aliquota radiomobile e della stazione di Badia Prataglia insieme ai colleghi di Bibbiena i quali hanno identificato il presunto aggressore che però avrebbe negato ogni responsabilità. Nel frattempo, in seguito alla perquisizione dell’esercizio commerciale, i carabinieri hanno ritrovato il coltello indicato come arma dell’aggressione.

Il 63enne grazie al giubbotto indossato avrebbe riportato una ferita da taglio al gomito destro e contusioni multiple giudicate guaribili in dieci giorni dai medici del pronto soccorso dell’ospedale del Casentino. Per Il 49enne invece è scattata una denuncia per lesioni e minaccia aggravata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I carabinieri stanno eseguendo ulteriori accertamenti sulla vicenda per comprendere meglio i contorni dell’accaduto ascoltando i vari testimoni presenti sul posto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 1823 casi in Toscana. 15 i decessi in 24 ore

  • Dilettanti, è ufficiale: stop ai campionati

  • Covid. Ecco la nuova ordinanza regionale. Giani: "Verso didattica a distanza e presenze contingentate nei centri commerciali"

  • Coronavirus nell'Aretino: +252 casi oggi. I contagi per comune. Esauriti i posti in Terapia intensiva al San Donato

  • 92 nuovi positivi nell'Aretino, più della metà nel capoluogo. Salgono a 79 i ricoveri

  • Il Tartana ha un nuovo proprietario. Piscine e discoteca assegnate per 132mila euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento