Cronaca

Licenziata, ruba documenti all'azienda e ricatta i titolari: 30enne scoperta e denunciata

Una ragazza di 30 anni di Pergine, P.C., è stata denunciata dai carabinieri di Levane per aver cercato di estorcere denaro agli ex datori di lavoro dopo il licenziamento. La giovane era impiegata come dipendente in una ditta specializzata in...

carabinieri1

Una ragazza di 30 anni di Pergine, P.C., è stata denunciata dai carabinieri di Levane per aver cercato di estorcere denaro agli ex datori di lavoro dopo il licenziamento.

La giovane era impiegata come dipendente in una ditta specializzata in interventi ecologici, a gennaio - riferiscono i carabinieri - è stata licenziata.

E' però riuscita a entrare negli uffici della società dopo aver preso le chiavi del cancello e della porta di ingresso: una volta dentro, si è impossessata di documenti contabili e dati sensibili di clienti dell'azienda.

Poi ha cercato di estorcere denaro ai titolari, vantando - riferiscono i militari - delle prestazioni che non le erano state retribuite.

Stamattina i carabinieri hanno eseguito una perquisizione all'interno della casa della giovane: all'interno dell'appartamento sono stati ritrovati i fascicoli indebitamente sottratti all'azienda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Licenziata, ruba documenti all'azienda e ricatta i titolari: 30enne scoperta e denunciata

ArezzoNotizie è in caricamento