Cronaca

"Giacomo è ora lontano da noi, ma diciamo grazie ad Arezzo per l'affetto. Così il dolore è meno insopportabile"

La lettera dei genitori di Giacomo Parati a tutti coloro che hanno dimostrato vicinanza alla famiglia. Il 41enne era morto sabato scorso in un terribile incidente in moto lungo la strada per Foiano della Chiana

Una lettera per ringraziare tutti coloro che attraverso un gesto, un pensiero, un saluto, una testimonianza, hanno voluto omaggiare la memoria di Giacomo Parati, in questi giorni di dolore per la sua prematura scomparsa. Danilo e Rosina, i genitori del 41enne morto in un tragico incidente in moto sabato scorso, si rivolgono alla città di Arezzo, che ha dimostrato vicinanza alla famiglia in questi terribili momenti; in particolare nel giorno dell'ultimo saluto, durante una cerimonia sentita e partecipata.

La lettera dei genitori di Giacomo Parati

"Siamo Danilo e Rosina, i genitori di Giacomo che un incidente, sabato scorso, ha portato via, lontano dai nostri affetti. Assieme a Chiara, che ha vissuto quel tragico momento, vorremmo ringraziare Arezzo tutta per la partecipazione e presenza alla tragedia che ci ha colpito, partecipazione e presenza che ci rende meno insopportabile un dolore immenso. Un grazie a chi è voluto essere assieme a noi nel salutare Giacomo. Tanti hanno condiviso con lui gioie, passioni, e quotidiano: gli Arieti, fedeli compagni del rugby; i motociclisti di Sotto le Mura che ne hanno condiviso l’amore per le due ruote; ed in particolare Aruba, con la quale Giacomo fondava di costruirsi un futuro che, ora, purtroppo, non si realizzerà più. Nel dolore il pensiero va a nostra figlia Giulia e nuovamente a Chiara che con noi vivono una dimensione diversa della parola amore. Grazie a tutti voi Danilo e Rosina".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Giacomo è ora lontano da noi, ma diciamo grazie ad Arezzo per l'affetto. Così il dolore è meno insopportabile"

ArezzoNotizie è in caricamento