rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Cronaca San Leo / Via Igino Cocchi

Legionella, chiusi gli spogliatoi e altri locali nella sede di Estra

Il batterio si sarebbe annidato prima nei vasconi di contenimento delle acque, poi lungo le tubazioni dell'impianto idrico della struttura. Sarebbero già state fatte alcuni tentativi di bonifica ma ancora la Legionella sarebbe presente

Gli spogliatoi, la mensa e i bagni annessi che si trovano nella sede aretina di Estra in via Igino Cocchi sono chiusi. Il motivo è quello di aver riscontrato, durante i vari controlli programmati, la presenza del batterio della Legionella.  È stato il responsabile della prevenzione e protezione della multiutility a informare tutti i lavoratori della sede di Arezzo. che quei locali non possono essere utilizzati in questi giorni, fino a che arriverà la comunicazione che il problema sia risolto. 

Il batterio si sarebbe annidato prima nei vasconi di contenimento delle acque, poi lungo le tubazioni dell'impianto idrico della struttura. Sarebbero già state fatte alcune sanificazioni, ma ancora la Legionella sarebbe presente. L'ultima comunicazione nota si riferisce all'8 marzo. Sono ovviamente informati e seguono la problematica si consigliere di amministrazione aretino di Estra Giovanni Grazzini che il presidente di Coingas, che lì ha la sua sede, Franco Scortecci.

"Massima attenzione e sorveglianza sono in atto - spiega Grazzini - ci sono dei punti dove la presenza del batterio persiste e per questo gli spogliatoi e i bagni relativi sono chiusi. È chiusa preventivamente anche la mensa. Il problema è partito dagli spogliatoi costruiti e usati prima da un numero più elevato di operai e adesso invece da pochissimi ogni giorno e per questo il batterio sembra aver proliferato. Sono tuttora in corso interventi nello stesso impianto per bypassare i punti ciritici, dopo aver fatto sia trattamenti di clorazione che con acqua ad alte temperature."

Nonostante tutto l'ultima analisi ha dato ancora un risultato positivo dimostrando che il batterio è ancora presente.

Adesso l'azienda sta valutando ulteriori disinfezioni che siano in grado di eradicare la presenza della legionella nei punti in cui più facilmente si annida, come le curvature dei tubi. È proprio lì che si crea il biofilm che rappresenta l'ambiente ottimale per la crescita e la moltiplicazione del batterio della Legionella. La sensibilità al tema anche nell'Aretino è aumentata dopo i casi con esiti mortali che ci sono stati collegati a degenze in alcune cliniche aretine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legionella, chiusi gli spogliatoi e altri locali nella sede di Estra

ArezzoNotizie è in caricamento