Cronaca A1 - Autostrada del Sole

"Aveva messo a segno almeno 30 colpi in abitazione in Francia", 28enne arrestato dalla Polizia Stradale ad Arezzo

Il giovane era ricercato anche dall'Interpol: su di lui pende l'accusa di furto in abitazione. Secondo gli inquirenti francesi avrebbe messo a segno una trentina di colpi.

Sulle sue tracce c'era anche l'Interpol: da tempo lo stavano cercando, ma a trovarlo ed arrestarlo è stata la Polizia Stradale di Arezzo.

La vicenda risale a venerdì scorso, durante un’operazione disposta dalla Direzione Centrale delle Specialità della Polizia di Stato, quando due pattuglie della Sottosezione di Battifolle hanno fermato in A1, vicino Civitella Val di Chiana, due vetture, Peugeot una Golf, l’una diretta a nord e l’altra a sud.
Alla guida della Peugeot c’era un albanese di 28 anni, che ha esibito ai poliziotti una carta d’identità italiana e una patente di guida del suo Paese. Gli investigatori  hanno condotto i tre in caserma, e durante i controlli è stato scoperto un mandato di arresto europeo a carico del conducente, spiccato alcuni giorni fa dalla Procura di Roanne, cittadina della Francia centrale. La Polstrada ha contattato l’Interpol ricevendo conferma che lui fa parte di un’organizzazione criminale dedita ai furti nelle abitazioni, tant’è che la gendarmeria francese lo ritiene responsabile di una trentina di colpi portati a segno in quel Paese. Il 28enne rischia fino a 10 anni di carcere. I poliziotti lo hanno arrestato, attivando le procedure per estradarlo oltralpe.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Aveva messo a segno almeno 30 colpi in abitazione in Francia", 28enne arrestato dalla Polizia Stradale ad Arezzo

ArezzoNotizie è in caricamento