La bufala corre sulle chat aretine: "Attenzione i gadget regalati hanno un chip e i ladri vi rintracceranno"

Sembra un avvertimento. Invece è una bufala, che ha invaso gruppi e conversazioni Whatsapp negli ultimi giorni. Il messaggio ricevuto da molti aretini parla chiaro: attenzione, non accettate portachiavi in regalo, potrebbero contenere microchip...

Polizia-Postale

Sembra un avvertimento. Invece è una bufala, che ha invaso gruppi e conversazioni Whatsapp negli ultimi giorni. Il messaggio ricevuto da molti aretini parla chiaro: attenzione, non accettate portachiavi in regalo, potrebbero contenere microchip che permettono ai malviventi di rintracciare la vostra abitazione. Anche il mittente sembra attendibile: si parla di un fantomatico comunicato Ascom, salvo poi scoprire che Ascom non ne sa assolutamente nulla.

Nel frattempo però si è scatenata una nuova paura. Il testo del messaggio è infatti inquietante: scritto in maiuscolo, quasi a voler gridare quello che vuol comunicare, recita "Attenzione in questi giorni vengono distribuiti gratuitamente dei portachiavi da agganciare all'interno della vostra auto; le persone ve li offrono gratuitamente presso i parcheggi o i distributori di carburante. Non accettateli.... essi contengono un microchip all'interno dei gadget. Questi delinquenti poi vi seguono fino a casa e vengono a conoscenza dei vostri movimenti per effettuare intrusioni e furti. Secondo la polizia si tratta di bande di rumeni. Divulgare per la sicurezza".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Di fatto però ad Arezzo non si sarebbe verificato nessun caso. Bande talmente organizzate da avere sistemi per rintracciare persone o abitazione tramite i microchip non se ne sono ancora viste. Anzi, le forze dell'ordine fanno notare che sarebbe un sistema estremamente costoso e forse non abbastanza redditizio per ladri professionisti. Resta l'interrogativo su chi, cavalcando la paura dei furti nelle abitazioni, semina paura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento