Cronaca

La bomba d'acqua non risparmia le scale mobili: 12 rampe ko, ma già 10 sono ripartite

Il violento acquazzone abbattutosi su Arezzo ieri mattina non ha risparmiato le scale mobili. Un fiume d'acqua è sceso dal centro storico verso il parcheggio Pietri, mettendo ko il meccanismo che permette il funzionamento delle 12 rampe. Un...

Il violento acquazzone abbattutosi su Arezzo ieri mattina non ha risparmiato le scale mobili. Un fiume d'acqua è sceso dal centro storico verso il parcheggio Pietri, mettendo ko il meccanismo che permette il funzionamento delle 12 rampe.

Un disagio che è stato contenuto, vista la rapida ripresa della funzionalità di buona parte delle scale, con l'intervento degli operatori di Atam, società che gestisce il servizio, e quelli di Thyssenkrup, l'azienda che ha realizzato l'opera.

Nell'arco di 24 ore, 10 scale su 12 sono tornate a scorrere. Restano tuttavia bloccate le rampe più basse, quelle che hanno subito i danni maggiori.

L'acqua che si è accumulata in poco tempo in fondo alle scale mobili è stata davvero notevole - spiega il presidente di Atam Bernardo Mennini -, ha invaso i motori, mettendo il meccanismo fuori uso. Il danno è molto grave, ma stiamo già lavorando per ripristinare la funzionalità. Facciamo il possibile, credo che tra lunedì e martedì il problema verrà risolto. Nel frattempo siamo riusciti a far ripartire dieci scale.

Le scale ripristinate

@MattiaCialini

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La bomba d'acqua non risparmia le scale mobili: 12 rampe ko, ma già 10 sono ripartite

ArezzoNotizie è in caricamento