Cronaca Centro Storico / Piazza Poggio del Sole

Movida "sfrenata", dopo le aggressioni del weekend parla il prefetto: "Tolleranza zero contro l'inciviltà"

Maddalena De Luca, prefetto di Arezzo, ha convocato per quest'oggi il tavolo di sicurezza pubblica. "Servizi privati di vigilanza? Ne parleremo ma la sicurezza pubblica è compito delle forze dell'ordine"

"Tolleranza zero verso tutti gli atteggiamenti incivili". Maddalena De Luca, neo prefetto di Arezzo, dopo quanto accaduto la scorso weekend in centro, non ha dubbi su come affrontare la questione "movida sfrenata". Concertazione di intenti e confronto costante con le forze dell'ordine. "Ma non solo - specifica - è fondamentale comprendere anche le esigenze di amministratori e operatori per intervenire puntualmente e risolvere le difficoltà derivanti da situazioni specifiche. Quello che deve essere chiaro a tutti è che non possiamo e non vogliamo permettere che si verifichino eccessi come quelli dello scorso fine settimana".

Tra venerdì 4 e sabato 5 giugno le forze dell'ordine e gli operatori sanitari sono dovuti intervenire per prestare aiuto da prima a due ragazzi aggrediti da una banda e poi, il giorno seguente, soccorrere un agente della Municipale ferito al volto da una bottiglia lanciatagli contro da un ragazzo di 20 anni. In entrambi i casi, le attività investigative messe in campo, hanno portato all'identificazione degli autori delle aggressioni ma, come ricordato anche dal comandante dalla Municipale aretina, Aldo Poponcini, "non possiamo accettare atteggiamenti di questo tipo. Sono inqualificabili".

Della stessa idea anche il prefetto De Luca che, in merito all'aggressione subita dall'agente della pm, oltre ad esprire la propria vicinanza e sostegno, annuncia di aver convocato il tavolo di sicurezza pubblica. Quest'oggi, 8 giugno, forze dell'ordine, amministrazione comunale e ogni soggetto deputato alla pubblica sicurezza, prenderà parte all'incontro dove verranno affrontati anche i temi inerenti alla gestione della movida. "Sono convinta - specifica ancora il prefetto - che in un momento come questo dove, fortunatamente, stiamo ritornando a quella normalità mancataci per lunghi mesi e dove le attività stanno riprendendo i loro orari di lavoro consueto debba esserci più che mai senso civico e prudenza. Bene il divertimento, bene trascorre del tempo fuori da casa, bene che si torni a vivere i nostri centri. Ma non per questo dobbiamo cedere ad atteggiamenti che violano le norme e infrangano le regole di civile convivenza. Quanto accaduto all'agente della municipale non è accettabile. Dobbiamo ricordare sempre che ogni operatore della pubblica sicurezza, e dunque tutte le nostre forze dell'ordine, lavorano per tutelare e garantire la sicurezza dei cittadini. Per questa ragione l'atto comesso la scorsa notte è ancora più vile".

Ma allora come fornire maggiore supporto a chi indossa la divisa? È necessario pensare a rinforzi utilizzando la vigilanza privata? "Sicuramente dovremo valutare attentamente la questione - prosegue il prefetto - il principio base, che mi preme ribadire, è che i soggetti deputati a garantire ordine e sicurezza sono le nostre forze dell'ordine e non altri. Detto ciò se durante il tavolo di quest'oggi o in altre circostanze, emergeranno criticità tali da richiedere l'attivazione anche di supporti logistici di questo tipo ne parleremo in maniera puntuale e vi rifletteremo".

Due ventenni sono stati identificati come gli autori dell'aggressione all'agente. Nell'ottobre 2020 un minorenne ha aggredito un altro ispettore della municipale. Cosa sta succedendo? "Il fenomeno prevede una riflessione più ampia perché, purtroppo, è evidente che le cattive abitudini, quindi consumo di alcol e droghe, incide su questi episodi. Ma nonostante ciò mi preme ribadire, soprattutto verso i più giovani, la necessità di non ledere mai i principi di senso civico più comune che sono i cardini su cui si fonda la nostra società. Divertirsi è giusto ma, ricordiamolo, sempre nel rispetto dell'altro. Di chiunque altro".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movida "sfrenata", dopo le aggressioni del weekend parla il prefetto: "Tolleranza zero contro l'inciviltà"

ArezzoNotizie è in caricamento