Cronaca

Interrogazione Giarrusso, la replica della Procura aretina: "Affermazioni destituite di fondamento"

Sconcerto e incredulità. La reazione da parte della Procura e del procuratore di Arezzo, alla nota stampa che porta la firma del senatore pentastellato Mario Michele Giarrusso, è stata proprio questa. A lasciare perplessi non sono solo i toni...

Tribunale

Sconcerto e incredulità.

La reazione da parte della Procura e del procuratore di Arezzo, alla nota stampa che porta la firma del senatore pentastellato Mario Michele Giarrusso, è stata proprio questa. A lasciare perplessi non sono solo i toni utilizzati dal parlamentare ma, anche, la tempestività e la fondatezza delle accuse mosse nei confronti dell'operato della Procura in merito ad alcuni dei casi di cronaca giudiziaria che hanno segnato la storia degli ultimi anni in provincia di Arezzo. Di seguito l'intervento da parte degli uffici della Procura. "Vorrei esprimere lo sconcerto da parte dell'ufficio intero per le affermazioni destituite di fondamento così come riportate nel testo dell'interrogazione.

In particolare:

  • Nel processo Eutelia concluso con una condanna di primo grado non è stata dichiarata alcuna nullità processuale.
  • Nel processo nei confronti dell'avvocato Campana è stata richiesta l'assoluzione dal Pm di udienza poiché trattandosi di un caso di auto-riciclaggio all'epoca non previsto come reato.
  • Per il processo Chimet, su decine di capi di imputazione contestati solo con riferimento ad uno vi è stata la dichiarazione dovuta, per altro, ad un errore di notifica da parte della polizia giudiziaria.
  • Nel processo che riguarda invece l'ex agente della Polizia di Stato, da precisare che Incitti non è stato mai indagato dalla procura di Genova per aver tentato di "aggiustare" processi. Inoltre, nel processo di Genova, che riguarda tutt'altri fatti rispetto a quelli rappresentati nell'interrogazione, i magistrati aretini sono parte offesa".
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Interrogazione Giarrusso, la replica della Procura aretina: "Affermazioni destituite di fondamento"

ArezzoNotizie è in caricamento