Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca

Ingerisce antidepressivi e metadone: carabiniere chiude la caserma e corre a salvarlo

Salvato dopo aver assunto un cockatail di farmaci e antidepressivi grazie all'intervento di un carabiniere. E' successo ieri mattina a Chiusi della Verna. L'intervento - spiegano dal comando aretino dell'Arma - è scattato quando i familiari di...

overdose-pillole

Salvato dopo aver assunto un cockatail di farmaci e antidepressivi grazie all'intervento di un carabiniere. E' successo ieri mattina a Chiusi della Verna.

L'intervento - spiegano dal comando aretino dell'Arma - è scattato quando i familiari di un uomo di 56 anni che aveva manifestato propositi suicidi sono corsi nella caserma del paese. Il militare in servizio ha ascoltato le ragioni dei congiunti e ha deciso di intervenire. Ha chiuso la caserma ed è corso nell'abitazione dell'uomo, già in cura al Sert di Bibbiena.

Il 56enne si era chiuso a chiave in casa e aveva ingerito pastiglie antidepressive e il metadone contenuto in numerosi flaconi. Il carabiniere ha rotto il vetro di una finestra ed è entrato all'interno scoprendo l'uomo disteso a terra, privo di conoscenza e circondato da scatole di farmaci vuoti.

Allertato il 118, i sanitari hanno provveduto a trattare prima il 56enne sul posto poi lo hanno portato nell'ospedale di Arezzo in codice rosso per overdose. Ma l'intossicazione, essendo l'uomo stato soccorso per tempo, non è risultata fatale: dopo alcune ore, il 56enne è stato dichiarato fuori pericolo e trasferito all'ospedale di Bibbiena.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ingerisce antidepressivi e metadone: carabiniere chiude la caserma e corre a salvarlo

ArezzoNotizie è in caricamento