Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca Cortona

Cuccioli uccisi e gettati in un bidone: le telecamere di sorveglianza potrebbero svelare il colpevole

Proseguono le indagini dei carabinieri che stanno cercando di individuare chi ha picchiato a morte e abbandonato i cagnolini

Il cerchio pian piano si starebbe stringendo. Le indagini dei Carabinieri della compagnia di Cortona vanno avanti, con discrezione e determinazione, alla ricerca di chi nei giorni scorsi ha martoriato fino alla morte otto splendidi cuccioli di cane. Sono stati trovati in un bidone della spazzatura a pochi chilometri dal Canile di Ossaia. Uno di loro era ancora vivo e i suoi guaiti sono stati avvertiti da una signora che gettava l'immondizia. Una volta aperto il cassonetto la donna ha fatto la triste scoperta: i cagnolini erano stati picchiati a morte e gettati. Il cucciolo ancora in vita è stato soccorso ma poche ore dopo è morto. 

Drammatica la denuncia dei volontari del canile di Ossaia che su Facebook avevano scritto: "Ogni mattina ci svegliamo con la certezza di essere nel 2023, ma poi improvvisamente ci ritroviamo nel medioevo". Molto colpito dalla vicenda anche il sindaco di Cortona Luciano Meoni, che fece appello alle forze dell'ordine affinché si cercasse il responsabile. 

Adesso i carabinieri stanno portando avanti le indagini: nella zona sarebbero presenti delle telecamere di sorveglianza che potrebbero aver immortalato la persona che ha gettato il sacco nero con i cagnolini. Gli inquirenti stanno acquisendo le immagini registrate in quelle ore. Poi le esamineranno, minuto per minuto, con l'obiettivo di identificare la mano che si cela dietro allo sconcertante gesto e di procedere così a una denuncia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cuccioli uccisi e gettati in un bidone: le telecamere di sorveglianza potrebbero svelare il colpevole
ArezzoNotizie è in caricamento