menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tragedia sulla Sr71, aspettando l'ultimo saluto a Cristian. "Troppi morti su quella strada"

Atteso tra poche ore il nulla osta del magistrato: la salma del giovane sarà restituita alla famiglia. Proseguono le indagini per capire perché l'auto del 26enne sia finita sull'altra corsia

Gli accertamenti sono stati eseguiti e presto la salma di Cristian Adrian Iacob, il 26enne morto nello schianto di ieri lungo la sr71, sarà restituita alla sua famiglia che potrà dargli l’ultimo saluto.
Le indagini però non si fermano: gli inquirenti vogliono chiarire cosa possa essere avvenuto in quella manciata di secondi che sono costati la vita al ragazzo di Santa Mama. 
Il giovane era alla guida di una Peugeot station wagon, viaggiava in direzione Casentino e stava andando al lavoro. Poco dopo una brutta curva e una galleria però la vettura, a bordo della quale era presente anche il fratello di Cristian, è finita sulla corsia opposta schiantandosi contro un suv Mercedes guidato dal farmacista Roberto Giotti. 

cristian iacob 2-2-2
Sarebbe stato proprio il 73enne a raccontare agli agenti della Polizia Stradale di non aver visto nessuna manovra che facesse pensare ad un sorpasso. Cristian potrebbe perciò aver perso il controllo del mezzo a causa del fondo stradale bagnato o forse della velocità. Oppure il salto di corsia potrebbe essere imputato ad una distrazione. Ancora però non ci sono certezze. 
Quello che invece è chiaro, è che quel tratto di strada si conferma come uno dei più pericolosi dell’Aretino. Negli ultimi dieci anni sono stati numerosi gli incidenti mortali che si sono verificati sulla Sr 71, in quella decina di chilometri che da Giovi – alle porte di Arezzo – porta fino a Rassina. L’alta velocità, ma anche le condizioni della strada, sono al centro delle proteste dei residenti che quotidianamente si trovano a percorrere quei chilometri rischiando la vita. 
E insieme al cordoglio oggi in tanti esprimono la loro rabbia per l’ennesima tragedia che non è stata evitata. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento