rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Incidenti stradali Sansepolcro

Musica spenta nelle discoteche, dolore per i 4 giovani morti. Il liceo biturgense saluta Nico: "Sempre a scuola con noi"

Grande il cordoglio a Sansepolcro, città dove i ragazzi erano diretti per concludere la serata in discoteca: il cordoglio del sindaco e la nota dei titolari dei locali da ballo dell'Alto Tevere

E' il giorno del dolore per l'intera Valtiberina che piange quattro giovani scomparsi nella notte tra venerdì e sabato in un incidente stradale alle porte di San Giustino Umbro. Erano diretti in discoteca a Sansepolcro, quando l'auto sulla quale erano a bordo nei pressi dell'area industriale di San Giustino, ha perso il controllo: le due ruote di destra sono finite in un canale di scolo per le acque e poi lo schianto contro la base di un ponte. Sono morti così Natasha Baldacci, Gabriele Marghi e Nico Dolfi, tutti di 22 anni, e Luana Ballini, di 17. 

Una notizia che si è diffusa velocemente. Una tragedia enorme che ha sconvolto l'Italia intera. Grande il cordoglio a Sansepolcro, città dove i ragazzi erano diretti per concludere la serata in discoteca. "Un profondo dolore" del quale ha parlato il sindaco di Sansepolcro Fabrizio Innocenti, che in una nota ha spiegato "fra ragazzi che abitano a Sansepolcro, a San Giustino, a Città di Castello o in altri centri della Valtiberina, non esistono steccati e la frequentazione reciproca è consuetudine. Per questo la loro scomparsa ci tocca da vicino". 

Le vittime dell'incidente

La Valtiberina aretina non era stata solo una destinazione di svago, ma per alcuni di loro aveva rappresetato un luogo da raggiungere ogni mattina per anni, quelli della scuola. Proprio il liceo scientifico biturgense ha scritto sulla pagina facebook ufficiale un post di cordogli: "Il "Città di Piero", tutto intero, stringe il proprio abbraccio intorno alle famiglie dei giovani che hanno perso la vita nel tragico incidente del 3 dicembre. Nostro Nico, ti salutiamo nella certezza che sei e sarai sempre a scuola con noi". 

Nico Dolfi dopo la maturità allo scientifico di Sansepolcro si era iscritto all'Università degli Studi di Perugia alla facoltà di Economia. Il suo ricordo è ancora vivo tra gli studenti e i docenti della scuola che stanno vivendo adesso un momento di grande dolore. 

Lutto anche per i locali del divertimento. La discoteca Lo scorpione di Sansepolcro (insieme alle umbre Formula e Clover) ieri ha fermato la musica: "Le luci e la musica rimangono spente - hanno comunicato in una nota - Le direzioni dei locali dell'Alto Tevere comunicano di aver annullato tutti gli eventi della serata, sabato 3 dicembre, in segno di lutto per la scomparsa di quattro giovani vite stroncate da un drammatico incidente stradale. Un piccolo gesto a fronte dell'immane tragedia che ha colpito le famiglie alle quali va il nostro sincero cordoglio. In questo triste momento, restare in silenzio e l'unica cosa che ci sentiamo di fare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Musica spenta nelle discoteche, dolore per i 4 giovani morti. Il liceo biturgense saluta Nico: "Sempre a scuola con noi"

ArezzoNotizie è in caricamento